La 49enne si è introdotta senza alcun motivo presso i reparti del nosocomio mportunando le persone presenti all’ingresso e in sala d’attesa, poi si è recata nel reparto di Ostetricia tentando di entrare in sala parto

Perugia 15 dicembre 2021 – La Polizia di Stato di Perugia ha denunciato per interruzione di pubblico servizio una donna, classe 1972, che nella tarda sera si è introdotta senza alcun motivo presso i reparti del nosocomio di Perugia, creando scompiglio e ostacolando le normali attività ospedaliere.

Era circa l’una di notte quando la Sala Operativa dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, su segnalazione del personale preposto alla vigilanza interna dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia, ha inviato una volante a seguito della segnalazione di una persona molesta che si aggirava tra i vari reparti.

Gli operatori, giunti sul posto, hanno appreso dal vigilante che la donna, dopo aver fatto accesso alla struttura, ha importunato le persone presenti all’ingresso e in sala d’attesa, dopodiché si è recata nel reparto di Ostetricia tentando, addirittura, di accedere alla sala parto.

La donna, a quel punto, è stata fermata dal personale della vigilanza che, dopo averla sentita in merito, non riuscendo la stessa a giustificare la propria condotta, l’ha accompagnata fuori; tuttavia, la donna, incurante di quanto accaduto poco prima, ha forzato una porta automatica d’accesso e si è introdotta nuovamente all’interno dell’Ospedale, continuando nella condotta molesta anzidetta.

Gli Agenti della Polizia di Stato intervenuti hanno provveduto a denunciare la donna per interruzione di pubblico servizio, ristabilendo la calma e l’ordinato svolgimento delle diverse attività ospedaliere.

 

 

(15)

Share Button