Questa mattina, con rito abbreviato e direttissimo, il giovane è stato condannato alla pena di 6 mesi di reclusione e ad una multa di 1.000 euro

Perugia, 21 dicembre 2021 – Nella serata di ieri 16 dicembre, i militari della Stazione di Ponte San Giovanni (PG), durante un servizio perlustrativo, hanno tratto in arresto, in flagranza dell’ipotesi del reato di detenzione illecita e spaccio di sostanze stupefacenti, un ragazzo di 20 anni.

In particolare, durante un servizio perlustrativo, in località Ponte Valleceppi, i militari operanti hanno notato un’autovettura di colore bianco con a bordo due soggetti stranieri. Considerato il particolare servizio in corso, insospettiti, decidevano di procedere al controllo del mezzo. Il conducente, vistosi seguito, iniziava immediatamente ad accelerare la marcia, facendo perdere momentaneamente le proprie tracce, per poi essere successivamente intercettato e fermato, in questa via Fabrianese, dalla pattuglia.

I militari, non ricevendo dai due giovani né giustificazioni sulla loro presenza in quella zona, oltre all’atteggiamento tenuto poco prima, decidevano di procedere al controllo dei due soggetti.

Il fiuto dei Carabinieri ancora una volta non è stato disatteso; infatti, a seguito della perquisizione del veicolo, risultato intestato ad un uomo residente in Toscana, ma di fatto in uso al giovane arrestato, i militari hanno rinvenuto, occultate in un sacco di plastica nero all’interno del cofano motore del veicolo, 21 dosi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”, per un peso complessivo di circa 15 grammi, nonché sulla persona del 20enne, alla guida della vettura, la somma contante di euro 920,00 circa, suddivisa in banconote di vario taglio, verosimile provento dell’attività illecita.

Il narcotico e i reperti sono stati sequestrati, assunti in carico e debitamente custoditi in attesa di essere depositati presso l’Ufficio corpi di reato, mentre il denaro sarà versato sul libretto di deposito giudiziario.

Espletate le formalità di rito, l’arrestato è stato, invece, trattenuto nelle camere di sicurezza del Comando Provinciale di Perugia.

Nella mattinata odierna, il giovane è stato condotto innanzi all’Autorità Giudiziaria per la celebrazione del rito direttissimo, all’esito del quale l’arresto è stato convalidato e, in seguito al rito abbreviato, il giovane è stato condannato alla pena di 6 mesi di reclusione e ad una multa di 1.000 euro.

 

(17)

Share Button