Dal 1° gennaio al 27 marzo, nove appuntamenti con la nuova edizione Winter dell’Hermans Festival 2022

Terni, 27 dicembre 2021 – Tra i protagonisti della nuova edizione invernale 2022 dell’Hermans Festival, l’Accademia Hermans con Alessandro Ciccolini, Mauro Borgioni, Roberta Invernizzi e Lucia Casagrande Raffi; Johannes Skudlik & George Hiemer, Caterina Iora, Giulia Beatini e Giulio Mercati, Gianandrea Guerra & Stefano Molardi, Markku Mäkinen & Sunniva Fagerlund.

L’Hermans Festival Winter 2022 è organizzato dall’Accademia barocca W. Hermans e dall’Associazione Hermans Festival, con il supporto della Fondazione Federica e Brunello Cucinelli e della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e di Narni, la collaborazione e il patrocinio del Comune di Arrone e il patrocinio del Comune di Terni.

Sono ben nove, gli appuntamenti dell’Hermans Festival Winter 2022 in programma tra gennaio e marzo nei Comuni di Arrone e Collescipoli (TR), fulcro della grande musica antica e dei concerti d’organo che l’Accademia barocca W. Hermans interpreta con passione grazie al suo Festival, istituito nel 1995. Cuore del Festival è il territorio ternano che custodisce i prestigiosi organi L. Neri e W. Hermans (tra i più antichi e importanti d’Italia) nelle Collegiate di San Nicolò e di Santa Maria Maggiore di Collescipoli.

Quest’edizione invernale rappresenta una novità assoluta che si aggiunge al consueto appuntamento estivo: tra il 1° gennaio e il 27 marzo l’Accademia Hermans proporrà cinque concerti di musica antica di sua produzione nell’incantevole cornice dell’Antico Convento di San Francesco di Arrone, con interpreti di livello internazionale quali il violinista Alessandro Ciccolini, il baritono Mauro Borgioni, il soprano Roberta Invernizzi, il soprano Lucia Casagrande Raffi. Non mancheranno gli ospiti nazionali e internazionali per i quattro concerti d’organo con voci e strumenti: Johannes Skudlik, Giulio Mercati, Stefano Molardi e Markku Mäkinen.

“L’Hermans Festival Winter 2022 è un’importante novità che grazie alla sensibilità della Fondazione CARIT vede raddoppiare la consueta offerta artistica e culturale del nostro Festival, tradizionalmente estivo”, afferma Fabio Ceccarelli, Presidente dell’Accademia Hermans. “Il respiro stesso del Festival si è ampliato notevolmente: oltre ai concerti d’organo, con la presenza di artisti internazionali, un’ulteriore novità è costituita dai cinque concerti di Musica Antica, tutte produzioni originali dell’Accademia barocca W. Hermans. Di queste, tre rappresentano delle novità riservate in prima assoluta al pubblico dell’Hermans Festival, mentre due sono repliche che hanno già girato l’Italia e il mondo e corrispondono ad altrettante incisioni discografiche, con artisti di caratura internazionale come Invernizzi e Borgioni”.

Il programma: Accademia Hermans; Johannes Skudlik & George Hiemer; Caterina Iora, Giulia Beatini e Giulio Mercati; Mauro Borgioni; Gianandrea Guerra & Stefano Molardi; Roberta Invernizzi; Markku Mäkinen & Sunnita Fagerlund; Lucia Casagrande Raffi

La prima edizione Winter dell’Hermans Festival si inaugurerà sabato 1° gennaio ad Arrone nell’Antico Convento di San Francesco, con il concerto dell’Accademia Hermans con Alessandro Ciccolini, violino primo, Sara Montani, violino secondo, Alessandra Montani, violoncello, Alessandro Schillaci, contrabbasso, e Fabio Ciofini, organo e maestro di concerto, che eseguiranno Le Sonate da Chiesa di W.A. Mozart. Martedì 4 gennaio Johannes Skudlik, organo, e George Hiemer, tromba, interpreteranno musiche di Georg Friedrich Händel, Frederik Lindberg, Johann Sebastian Bach, Ennio Morricone, Enrico Pasini e Alessandro Marcello nella Collegiata di Santa Maria Maggiore a Collescipoli. Domenica 23 gennaio l’Accademia Hermans con Fabio Ceccarelli, flauto traversiere, e Fabio Ciofini, clavicembalo, sarà ancora nell’Antico Convento di San Francesco di Arrone con Sonate per flauto e clavicembalo della famiglia Bach.

Febbraio si apre sabato 12 nella Collegiata di San Nicolò con Caterina Iora, soprano, Giulia Beatini, soprano, e Giulio Mercati, organo, con musiche di Nicola Porpora, Dietrich Buxtehude, Georg Böhm e Alessandro Scarlatti. Domenica 20 febbraio sarà la volta del baritono Mauro Borgioni con l’Accademia Hermans, Fabio Ceccarelli, flauto traversiere, Alessandra Montani, violoncello barocco, e Fabio Ciofini, clavicembalo e maestro di concerto, che eseguiranno Der Harmonische Gottesdienst  di G.P. Telemann. Il 6 marzo Gianandrea Guerra, violino barocco, e Stefano Molardi, organo, si esibiranno nella Collegiata di San Nicolò di Collescipoli. Sabato 12 marzo il soprano Roberta Invernizzi sarà con l’Accademia Hermans, Rossella Croce e Yayoi Masuda, violini, Alessandra Montani, violoncello, Fabio Ciofini, clavicembalo e maestro di concerto, ad Arrone, con Händel a Roma. Domenica 20 marzo Markku Mäkinen, organo, e Sunniva Fagerlund, flauto a becco, suoneranno nella Collegiata di Santa Maria Maggiore a Collescipoli. A conclusione della manifestazione, il 27 marzo ad Arrone, il soprano Lucia Casagrande Raffi e Fabio Ceccarelli, flauto traversiere, si esibiranno con l’Accademia Hermans che vedrà Azusa Onishi e Sara Montani, violini, Luca Sanzò, viola, Alessandra Montani, violoncello, Alessandro Schillaci, contrabbasso e Fabio Ciofini, clavicembalo e maestro di concerto, insieme per G.F. Händel – J.S. Bach: La sfida mancata.

L’ingresso ai concerti è gratuito su prenotazione; accesso consentito con Super Green Pass.

Informazioni e prenotazioni: www.hermansfestival.it

 

 

(16)

Share Button