Fervono i preparativi per il Carnevale e le Giornate del Bartoccio 2022:” speriamo di poter fare una gran baraonda, una bella caciarona ed il corteo”

Malgrado l’incertezza e le preoccupazioni per l’andamento della pandemia, già la sgangherata combriccola del Bartoccio (la Rosa, Mencarone, la Santina, Truffarello, Rubbagaline…) sono al lavoro per preparare uno sfavillante ritorno della nostra maschera sul carro agricolo, con il classico ingresso trionfale accompagnato dal festoso e disordinato corteo di balli, suoni e canti.

Mentre la città è immersa nel clima un po’ grigio delle restrizioni per capodanno e befana, infatti, in gran segreto il Bartoccio e i suoi accòliti stanno organizzando le iniziative per il prossimo Carnevale di Perugia, con le Giornate del Bartoccio giunte ormai alla undicesima edizione (contando anche quella del 2021, tristemente celebrata sullo schermo del computer e sulle reti sociali).

Ma se il Covid ci ha rinchiuso e costretti alla solitudine, noi speriamo fortemente che a Carnevale si possa stare tutti insieme e fare una gran baraonda, una bella caciarona e il corteo, secondo l’antica tradizione ripristinata negli ultimi anni. Giù nella stalla, intanto, ruminano i buoi che tireranno il carro su cui il Bartoccio, anche nel 2022, farà il suo ingresso trionfale in città, recitando taglienti e perfide bartocciate all’indirizzo dei potenti.

Il corteo del Bartoccio vedrà anche quest’anno sfilare i musicisti della Banda di Spina con le ”Bartoccine”, le graziose e agili majorettes; e ci hanno assicurato la loro presenza numerosi gruppi folcloristici e musicali, come i figuranti contadini di Civitella d’Arna, il Gruppo folcloristico Agilla e Trasimeno, la Bandaccia di Colombella,  i percussionisti di Anarchia ritmica, l’uomo-orchestra Federico Berti da Bologna, la scuola di balli di gruppo Polvere di Stelle, gli Amici della Bicicletta (Fiab) Perugia, i volontari di Auser Perugia, e altri che si vanno aggiungendo.

Chiunque può partecipare al corteo, mascherandosi, cantando, suonando o ballando. Si può venire in bicicletta o su mezzi trainati da animali, ma non sono ammessi mezzi a motore. I gruppi, per ragioni organizzative, devono prenotarsi all’indirizzo societadelbartoccio@gmail.com.

Poi il Carnevale di Perugia proseguirà con un calendario fitto di musica, balli popolari, teatro, bartocciate, cucina tradizionale, grande spettacolo di burattini, secondo la tradizione ormai consolidata delle Giornate del Bartoccio, con molte conferme e altrettante novità, tra cui una sorpresa che farà molto piacere ai Perugini, ma che per ora il Bartoccio non vuol rivelare…

Appuntamento dunque, a tutti i Perugini ed Umbri, ai turisti e visitatori, per il sabato 5 febbraio, la data in cui (facendo tutti gli scongiuri contro il Covid) il Bartoccio salirà sul carro!

Il Bartoccio vuole essere ottimista, anche perché se il corteo non si potesse fare, sarebbe un brutto segno per tutti. Ma prima di tutto viene la salute.

(foto di Cesare Barbanera)

(155)

Share Button