Durante la perquisizione sono stati rinvenuti ben 34 involucri di dosi di cocaina

Valfabbrica, 29 dicembre 2021 – Non si arresta la lotta al consumo e allo spaccio di stupefacenti intrapresa dai militari della Compagnia Carabinieri di Assisi.

Un altro colpo all’attività illecita è stato ben assestato dai Carabinieri della Stazione di Valfabbrica che, seguendo gli spostamenti di un irriducibile consumatore, sono arrivati ad individuare un nuovo, presunto spacciatore recentemente giunto sulla piazza.

Da qui è iniziata l’approfondita attività di osservazione da parte dei militari che con non poche difficoltà, hanno pedinato per giorni gli spostamenti del giovane.

Raccolti numerosi indizi è scattato il controllo da parte dei militari dell’Arma. Bloccato mentre era alla guida della propria vettura, l’uomo è stato controllato dai militari che sono riusciti ad eluderne sia i tentativi di fuga che di disfarsi dello stupefacente posseduto.

Da qui l’approfondita perquisizione che ha permesso di rinvenire ben 34 involucri dosi già pronte di cocaina, che da li a poco sarebbero state oggetto, verosimilmente, di consegna, oltre al telefono cellulare che sarebbe stato utilizzato per fissare gli appuntamenti. Il fermato è stato trovato in possesso anche della considerevole somma di 1.300 euro, ritenuto il provento dell’attività illegale di cessione di cocaina interrotta grazie all’intervento dei Carabinieri. Per il ragazzo è scattato quindi l’arresto.

Giudicato con rito direttissimo, il Magistrato ha convalidato l’arresto grazie agli elementi investigativi forniti dai militari, condannando l’uomo alla pena di un anno e dieci mesi di reclusione ed alla multa di 3.000 euro.

(33)

Share Button