Auguri da tutta la Redazione di Umbria Cronaca ai nostri lettori. Molti ci hanno scritto che il 2021 è un anno da dimenticare, altri che peggio di così non poteva andare, altri ancora che il 2021 deve essere archiviato in fretta perché è un anno che brucia.

Forse anche nel 2022 si celerà qualche la fragilità con cui affrontare il presente. Il coronavirus con la sua forza ha dimostrato la nostra vulnerabilità, ha ridimensionato i deliri di onnipotenza che più o meno consapevolmente avevamo coltivato, ci ha costretto a capire che non siamo padroni della nostra esistenza anche se tutti i giorni ci illudiamo del contrario.

A mezzanotte brinderemo al nuovo nato e nello scambiarci gli Auguri saremo tutti più ottimisti e positivi.

(12)

Share Button