Città di Castello, 5 gennaio 2022 – Fine anno impegnativo quello affrontato dai Carabinieri della Compagnia di Città di Castello, costantemente attivi su più fronti operativi.

Oltre ai numerosi servizi esterni messi in campo da nord a sud del territorio per le attività di controllo conseguenti ai provvedimenti del Governo entrati in vigore agli inizi di dicembre, che hanno visto circa 200 persone identificate e decine di esercizi commerciali ispezionati al fine di verificare il rispetto delle prescrizioni conseguenti all’epidemia da coronavirus, gravoso è stato anche l’impegno per contrastare i reati in genere e le violazioni in materia di codice della strada, in conseguenza del quale sono state elevate numerose sanzioni inerenti la sicurezza alla guida, in particolare la guida in stato di ebbrezza alcolica.

In relazione a quest’ultima tipologia, i Militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia, l’ultimo giorno dell’anno hanno proceduto nei confronti di un 22enne residente in Valtiberina che, controllato in Città di Castello alla guida della propria autovettura, è risultato avere un tasso alcolemico di oltre due volte il limite consentito dalla Legge. All’uomo quindi, in virtù della positività agli accertamenti, è stata ritirata la patente di guida.

Il primo giorno dell’anno invece, i militari della Stazione Carabinieri di Citerna hanno proceduto nei confronti di un 18enne residente sempre in Valtiberina che, alla guida della propria autovettura, ne ha perso il controllo finendo sul terrapieno presente a margine della sede stradale. Il giovane, che fortunatamente non ha riportato lesioni, sottoposto agli accertamenti di rito, è risultato positivo all’etilometro, riportando un tasso alcolemico di quasi tre volte oltre il limite consentito dalla Legge. All’uomo quindi, in virtù della positività agli accertamenti è stata ritirata la patente di guida.

I Carabinieri della Stazione di Citerna hanno anche fermato e denunciato in stato di libertà un 26enne residente in alta valle che, nella giornata di Capodanno, avrebbe tentato di asportare una vettura nell’abitato del Comune di Città di Castello. L’uomo, grazie al tempestivo intervento dei Militari avvertiti dalla proprietaria del mezzo, che aveva sentito scattare l’allarme della macchina, è stato fermato prima che potesse riuscire ad avviare il veicolo ed allontanarsi. I Militari hanno anche accertato che l’uomo, nella stessa via, si sarebbe reso responsabile del danneggiamento di altre autovetture alle quali erano stati infranti i finestrini allo scopo, verosimilmente, di rubare gli oggetti contenuti all’interno.

(10)

Share Button