Avviato in via sperimentale il progetto educativo “Scuola di Barbiana”. Casucci: “Sarà coinvolto l’intero territorio”

Panicale, 10 gennaio 2022 – La Primaria di Tavernelle raccoglie il testimone di don Lorenzo Milani. Nel plesso, già intitolato al padre della Scuola di Barbiana, da questo anno scolastico è in atto un progetto sperimentale per “rendere ancora più coerente la propria attività educativa alle indicazioni promosse da don Milani”.

“Ai docenti – spiega il dirigente scolastico Simone Casucci – è stato proposto di ripercorrere in modo attivo e collaborativo le più significative indicazioni promosse da Don Lorenzo Milani.

Si è già iniziato con il recupero delle testimonianze degli allievi di Don Milani, attraverso incontri, letture, organizzazione di attività laboratoriali, prendendo contatti con la Fondazione e le organizzazioni e associazioni che si sono ispirate alla Scuola di Barbiana fra cui la rete di scuole che si sta costituendo grazie al lavoro del maestro Edoardo Martinelli e della Dirigente Scolastica Rita Fumagalli”.

La scuola di Barbiana è un’esperienza educativa sperimentale avviata e animata da don Lorenzo Milani dal 1954 al 1967. L’innovativa scuola provocò un ampio dibattito sulle innovazioni da apportare in materia di pedagogia. Dapprincipio sconcertò e poi stimolò le reazioni degli addetti ai lavori.

Una scuola unica al mondo e diversa da tutte le altre: diversa negli orari, negli obiettivi, nei metodi, nei contenuti. A Barbiana tutto era scuola e scuola esigente.

Erano scuola le visite: gli ospiti si confrontavano con i ragazzi e diventavano loro insegnanti per le loro competenze. Era scuola la lettura della posta e del giornale che veniva letto ad alta voce tutti i giorni e diventava occasione per fare geografia e storia contemporanea, per approfondire le questioni sociali, politiche e sindacali. Era scuola l’osservazione delle stelle, imparare a sciare, a camminare sui trampoli, a nuotare, a dipingere dal vero.

Il tutto partendo dal principio sintetizzato nel motto “I care”.

Lo stesso che intende ora far proprio anche la scuola primaria di Tavernelle.

“Con il progetto sperimentale introdotto in questo plesso – spiega il dirigente – si è dunque avviato un percorso educativo-didattico improntato all’esperienza della Scuola di Barbiana con un coinvolgimento dell’intero territorio, delle amministrazioni locali, delle famiglie, dell’associazionismo, della comunità educante al fine di progettare e realizzare iniziative didattiche da condividere con l’intero istituto comprensivo e caratterizzare il plesso di Tavernelle negli anni a venire”.

(15)

Share Button