Arrestato 38enne dopo un inseguimento della Polizia. Si era nascosto in un bosco ma è stato scovato grazie anche alla fotoelettriuca dei Vigili del Fuoco. Aveva numerosi oggetti atti all’offesa e allo scasso

Perugia, 16 gennaio 2022 – La Polizia di Stato di Perugia, in collaborazione con la Polizia Locale e i Vigili del Fuoco, ha rintracciato e arrestato un cittadino extracomunitario di 38 anni che, dopo essere stato fermato a bordo di un’auto rubata e in possesso di oggetti atti allo scasso, si era dato alla fuga precipitando da una scarpata e nascondendosi all’interno di una fitta area boschiva.

 

L’uomo era stato notato da due agenti della Polizia Locale insospettiti dall’atteggiamento tenuto dal 38enne che, seduto nei sedili posteriori di un’auto in sosta in via Cortone, alla vista delle FF.OO. ha cercato di nascondersi accovacciandosi.

Dopo essere stato identificato, l’uomo è stato perquisito dagli agenti che l’hanno trovato in possesso di numerosi oggetti atti all’offesa e allo scasso quali: un coltello a serramanico, alcuni attrezzi multiuso e una lunga cesoia trancia ferro. Da un ulteriore controllo anche l’auto è risultata rubata.

 

Nel corso degli accertamenti, il 38enne si è dato alla fuga ed è stato inseguito dagli operatori.

Vistosi braccato, ha scavalcato una staccionata e si è lanciato rovinosamente per una rupe per poi, con il favore del buio, sparire all’interno della fitta area boschiva.

A quel punto è stato richiesto l’ausilio di due volanti dell’U.P.G.S.P. e di un equipaggio dei Vigili del Fuoco che, una volta arrivato, ha illuminato la zona e decespugliato un fitto cespuglio di rovi, all’interno del quale i poliziotti hanno trovato il fuggitivo.

 

Dopo averlo accompagnato in Questura per i rilievi del caso, lo stesso è risultato avere un nominativo diverso da quello fornito inizialmente ai due agenti della Polizia Locale. Da ulteriori accertamenti è risultato essere destinatario di un provvedimento di allontanamento dal Territorio Nazionale, eseguito lo scorso 8 novembre, emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Perugia quale misura alternativa alla detenzione.

Per tali motivi, l’uomo è stato arrestato ai sensi dell’art. 13 comma 13 del D.L.vo 286/1998 e deferito all’A.G. per i reati di ricettazione, porto di oggetti atti ad offendere, resistenza e false dichiarazioni sulla identità.

 

 

(34)

Share Button