L’uomo è ritenuto responsabile di aver ceduto sostanza stupefacente ad un quarantenne della zona

Città della Pieve, 8 febbraio 2022 – I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Città della Pieve intensificano l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nella zona del Trasimeno. È il secondo arresto in pochi giorni nella zona.

Nel pomeriggio di venerdì scorso, infatti, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Città della Pieve (PG), nel corso di un servizio di pattuglia, hanno tratto in arresto in flagranza di reato di spaccio di sostanze stupefacenti un trentaduenne di origini straniere, nella cui disponibilità sono stati trovati 7,0 grammi di cocaina e 3,4 grammi di hashish, ritenuto responsabile di aver ceduto sostanza stupefacente ad un quarantenne.

I militari hanno assistito ad una cessione di sostanza stupefacente avvenuta in una strada isolatanella zona di Tuoro sul Trasimeno.

Nella circostanza, spacciatore e cliente – a bordo delle proprie autovetture – si sono affiancati e scambiati droga e denaro dai finestrini anteriori delle due macchine. Il movimento non è sfuggito ai Carabinieri, che hanno subito controllato acquirente e presunto spacciatore, recuperando nella disponibilità del primo una dose di stupefacente, appena acquistato.

La successiva perquisizione personale e domiciliare del trentaduenne, che era alloggiato in una struttura ricettiva di Tuoro sul Trasimeno, ha consentito di recuperare e sottoporre a sequestro ulteriori 6,0 grammi di cocaina e 3,4 grammi di hashish, oltre a 140,00 euro in contanti ritenuti provento dell’attività illecita.

Informato il Magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Perugia, il trentaduenne è stato dichiarato in stato di arresto e trattenuto in camera di sicurezza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

L’acquirente, invece, è stato segnalato alla Prefettura competente quale “assuntore”.

(10)

Share Button