I poliziotti chiamati da un vicino che non poteva dormire

Perugia, 09 febbraio 2022 – Questa notte gli operatori della Polizia di Stato di Perugia sono intervenuti nell’hinterland di Perugia, a seguito di chiamata al numero di emergenza 112, per un dissidio tra vicini di casa.

Gli agenti, portatisi immediatamente sul posto hanno sentito il richiedente che, in evidente stato di ebbrezza ha dichiarato di essere stato svegliato dal vicino di casa che, poco prima, aveva bussato con forza e insistenza alla porta della sua abitazione.

I poliziotti, a quel punto, hanno identificato il vicino di casa, uno straniero 42enne che, interrogato circa le ragioni del suo comportamento, ha spiegato agli operatori di aver bussato a casa del coinquilino poiché, a tarda notte, infastidito dall’alto volume della musica proveniente dall’appartamento del vicino di casa che gli impediva di dormire, aveva tentato di invitarlo a ridurla ma quest’ultimo, frastornato dall’alcol, dormiva profondamente.

Riappacificate le parti, gli operatori hanno invitato l’uomo a spegnere la musica o ad abbassare il volume per evitare di disturbare il riposo degli altri condomini, informandolo, inoltre, delle eventuali responsabilità, anche penali, del suo comportamento.

 

 

(8)

Share Button