Da oggi 11 febbraio al 13 marzo  si parte con “madre degli apostoli”, film ucraino sulla guerra con la russia

Terni, 11 febbraio 2022 – Daniele Mencarelli, Francesco Salvi, Alessandro D’Alatri, David Riondino, Simona Zoo, Paolo Consorti, Stefano de Majo.
Sono solo alcuni dei protagonisti della prima edizione dell’Istess Valentine Fest, il primo festival interamente dedicato a San Valentino, in programma a Terni dall’11 febbraio al 13 marzo.

Il festival spazia dagli incontri letterari alle proiezioni cinematografiche, dai concerti alle performance teatrali, dalle mostre d’arte al trekking. Tutto rigorosamente a tema.

A organizzarlo l’Istess, l’Istituto culturale della Diocesi di Terni, attraverso i suoi nove progetti: Libri, Storia, Filosofia, Arte, Musica, Teatro, Cinema e Media con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni e la collaborazione della Caritas, l’Associazione San Martino e la Commissione Diocesana Problemi Sociali, Lavoro, Giustizia e Pace.

Il programma si aprirà venerdì 11 febbraio alle 21 con la proiezione del film ucraino Madre degli Apostoli di Zaza Buadze, che ha trionfato all’ultima edizione del Terni Film Festival dove ha vinto il Premio Signis, il Gran Premio della Giuria e gli Angeli per la migliore attrice protagonista e miglior colonna sonora.

Il film è incentrato sul conflitto in corso in Ucraina dal 2014 e che sta vivendo proprio in questi giorni ore drammatiche.

“Il Papa ci ha chiesto di pregare per l’Ucraina – spiega il direttore dell’Istess Arnaldo Casali – noi vogliamo aprire il nostro festival proprio puntando l’attenzione su questa tragedia che si sta consumando alle porte dell’Europa, e affidandola, in qualche modo, al patrono della pace”.

San Valentino, vescovo di Terni martirizzato nel III secolo, è infatti venerato da secoli come patrono degli innamorati ma anche della pace e della riconciliazione.

Il film sarà proiettato alle 21 al Cenacolo San Marco di Terni ed è prevista la testimonianza del regista e dell’attrice protagonista.

Il Valentine Fest proseguirà fino al 13 marzo con appuntamenti ogni fine settimana. Tutti rigorosamente a tema.

“Valentino è vescovo e patrono della città di Terni – continua Casali – e noi non vogliamo limitarci ad intitolargli degli eventi o ad organizzare iniziative in occasione della sua festa, come è stato fatto fino ad oggi: vogliamo farne l’autentico portavoce della città e sfruttare tutte le sue potenzialità che ha sotto il profilo storico, culturale, spirituale, turistico e anche commerciale. Tutti gli eventi che proponiamo al festival sono quindi rigorosamente a tema. Parleremo di pace, di amore di coppia, di famiglia, di matrimonio e di carità”.

Al festival è anche legata la prima edizione del Premio San Valentino, che verrà assegnato – nei dieci ambiti in cui opera l’Istituto – a opere e personalità che si sono impegnate nella promozione di san Valentino e nei valori di cui è portavoce.

Sabato 12, sempre al Cenacolo San Marco, viene inaugurata la mostra di pittura e scultura Valentino Pop – Ominia Vincit Amor e presentato, in anteprima assoluta, il corto Ver Sacrum di Stefano de Majo.

L’ingresso a tutti gli appuntamenti è libero, previa esibizione del green pass.

Clicca qui sotto per consultare il programma completo del Valentine Fest

http://www.istess.it/wp-content/u

ploads/2022/02/ADESSO_SAN_VALENTINO_pagina-finale.pdf

 

(24)

Share Button