Scritto da Alessandro Donati  è stato presentato dal giornalista della Gazzetta dello Sport Valerio Piccioni

Spoleto, 6 marzo 2022 – “Oggi parliamo del libro e dello straordinario percorso umano di Sandro Donati, una persona che è riuscita e riesce nella sua vita a migliorare un poco la vita degli altri. Noi avevamo questa bestia imbattibile del doping, a volte trattata con superficialità, che Donati spesso in solitudine ha combattuto riuscendo a cambiare la consapevolezza del nostro Paese”.

Con queste parole il giornalista della Gazzetta dello Sport Valerio Piccioni ha presentato ieri a Palazzo comunale il libro ‘I signori del doping’ di Sandro Donati, presente all’incontro insieme al giornalista di Domani Attilio Bolzoni, al sindaco Andrea Sisti, all’assessore Luigina Renzi e all’allenatore Fausto Pesciaioli.

Un libro che tiene insieme due storie: quella di Donati, Maestro dello Sport specializzato nell’atletica e simbolo mondiale della lotta contro il doping e quella di Alex Schwazer, marciatore e campione olimpico a Pechino nel 2008 nella 50 km di marcia, squalificato per doping nel 2012 alla vigilia delle Olimpiadi di Londra e, dal 2014, allenato dallo stesso Donati in preparazione di Rio 2016.

Il libro del prof. Donati è importante perché contribuisce alla costruzione di un pensiero critico e informato sul doping, di quello che un fenomeno di alterazione della prestazione sportiva può rappresentare per gli atleti – sono state le parole del sindaco Sisti in apertura di incontro – Noi abbiamo scelto di dividere le deleghe relative allo sport: da una parte quella che riguarda la formazione scolastica e, dall’altra, quella per la preparazione agonistica, perché sono due mondi diversi, dove il primo deve saper costruire l’altro. La scuola deve insegnare lo sport, deve saper coltivare la cultura sportiva. È un aspetto importante per far sì che la società abbia in sé le risorse educative, comportamentali e psicologiche per fare fronte alle sfide che la vita ci pone davanti”.

 

(18)

Share Button