I lavori sono stati finanziati dal Ministero della Salute per un importo pari a 1.000.000 di euro. Prevedeva l’adeguamento della copertura, del sistema fognario, del parcheggio e della viabilità. Ora sono a disposizione oltre 700 posti auto

Città di Castello, 16 marzo 2022 – Il rifacimento della pavimentazione dei parcheggi e delle vie interne, la realizzazione di una rotatoria subito dopo l’ingresso auto di via Engels, la modifica della viabilità del percorso riservato alle ambulanze, l’adeguamento della copertura del tetto e del sistema fognario. Sono questi i lavori che sono stati effettuati in questi mesi e che sono in fase di ultimazione presso l’ospedale di Città di Castello. Sono stati finanziati dal Ministero della Salute, con fondi ex-art. 20 legge n. 67/1988, per un importo pari a 1.000.000 di euro.

Dasx,Rapaioli, Calagreti,Pasqui, Gentili e Secondi

Il punto della situazione è stato fatto questa mattina (mercoledì 16 marzo) con un sopralluogo da parte del direttore generale dell’Usl Umbria 1, Gilberto Gentili, accompagnato dal direttore del presidio ospedaliero Alto Tevere, Silvio Pasqui, e dal sindaco del Comune di Città di Castello, Luca Secondi.

“Questi lavori di ammodernamento e di rifinitura erano attesi da anni – ha dichiarato il direttore Gilberto Gentili – soprattutto quelli del parcheggio, utilizzato da tutti gli operatori, gli utenti e i pazienti dell’ospedale di Città di Castello. Ora la struttura esterna si completa con quella interna risultando gradevole ed usufruibile. In questo senso i nuovi parcheggi, la rotatoria e la nuova viabilità creata davanti al Pronto Soccorso possono snellire e migliorare la qualità della prestazione erogata dall’ospedale, punto di riferimento anche per i cittadini del Comune di Apecchio, come previsto da un accordo tra le regioni Umbria e Marche”.

“Questa che si sta ultimando – ha ribadito anche il sindaco Luca Secondiè un’importante opera di riqualificazione dell’area adiacente l’ospedale, con un aumento dei parcheggi che sono arrivati ad oltre 700 posti auto. Era un intervento atteso già da tempo e che avevo avuto modo di sollecitare, in quanto già finanziato. Colgo l’occasione per ringraziare l’Usl Umbria 1 e tutti coloro che vi hanno operato per aver dato una pronta risposta”.

L’accordo di programma integrativo è stato sottoscritto dalla Regione Umbria e dal Ministero della Salute il 12/12/2016 ma i lavori sono cominciati solo lo scorso luglio a causa di alcune integrazioni e rimodulazioni del progetto iniziale che hanno comportato un lungo iter procedurale e solo ad inizio 2021 c’è stata la nomina e l’assegnazione alla ditta affidataria. L’opera di riqualificazione è in fase di ultimazione nel rispetto dei tempi previsti e senza creare disagi agli utenti, ai mezzi di soccorso e alla viabilità in generale.

Nello specifico è stato eseguito il rifacimento della pavimentazione dei parcheggi (che prevede oltre 700 posti auto compresi quelli per i disabili, per le donne in gravidanza e quelli dotati di stazione di ricarica elettrica) e delle vie interne. E’ stata realizzata di una rotatoria subito dopo l’ingresso auto di via Engels (lato D), al fine di migliorare la sicurezza stradale dell’incrocio attualmente presente, ed è stata effettuata la modifica della viabilità del percorso riservato alle ambulanze, in modo da evitare le interferenze con gli utenti che accedono al parcheggio prospiciente il pronto soccorso ad eccezione delle auto dei pazienti che ne afferiscono in modo autonomo per necessità cogenti. I lavori, infine, prevedevano anche l’adeguamento dell’impermeabilizzazione in copertura del tetto e del sistema fognario.

(10)

Share Button