A Scerne hanno conquistato un podio e 4 top 10

Foligno, 4 aprile 2022 – Bottino ricco dall’Abruzzo per gli Allievi e gli Esordienti dell’UC Foligno, in bella evidenza nella trasferta di domenica 3 aprile a Scerne. In quello che era il secondo impegno stagionale i Falchetti si sono distinti soprattutto a livello collettivo, portando a casa un podio e 4 top 10 ben distribuite tra tutte le categorie in gara nell’arco della mattinata.

La società folignate ha inaugurato la giornata con la piazza d’onore di Irene Laudi nel 2° Trofeo Kemipol, prova promiscua con Donne Allieve ed Esordienti Maschi ai nastri di partenza. L’atleta amerina ha retto senza particolari patemi le ruote del gruppo principale, andando a giocarsi il successo in un bel testa a testa in volata con Sara Albanesi (Zhiraf Guerciotti), brava a spuntarla per un’incollatura. Sempre in volata hanno raccolto dei piazzamenti di rilievo Leonardo Rossetti , Lorenzo Scocciolini e Francesco Cittadoni, giunti nell’ordine 4°, 8° 10° nella graduatoria dei II anno. Una bella prestazione di squadra per i ragazzi diretti da Gianluca Pioli, molto accorti e reattivi nell’affrontare le inside di una corsa, di 25 km totali, non proibitiva a livello altimetrico, ma affrontata sin dalla partenza a ottime andature.

Gli Allievi diretti da Luciano Piermatti, impegnati nel medesimo tracciato degli Esordienti ma con distanza raddoppiata, hanno reagito col giusto piglio dopo il complesso debutto di Sant’Elpidio a Mare. Senza l’handicap delle cadute i Falchetti hanno ben presidiato le prime posizioni del plotone, senza però riuscire a trovare con altri team il giusto accordo per rintuzzare l’assolo di Leonardo Consolidani (Team Coratti), giunto in solitaria al traguardo al termine di un’azione dalla media gittata. Nello sprint di gruppo Giacomo Serangeli si è fermato a un passo dal podio, rimanendo chiuso alle transenne da un avversario proprio quando sembrava essere lanciato verso la piazza d’onore. Oltre al 4° posto del I anno ternano da segnalare anche il 9° di Mattia Proietti Gagliardoni, difesosi a sua volta in maniera egregia al cospetto di tanti rivali più navigati.

(7)

Share Button