Approffittando della momentanea assenza della titolare ha sottrattto circa 600 euro da una borsa che l’esercente aveva lasciato dietro il bancone

Assisi, 4 aprile 2022 – Qualche giorno fa, a seguito di segnalazione al numero di emergenza, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Assisi hanno rintracciato e denunciato un cittadino straniero, classe 1981, per il reato di rapina.

 

L’uomo, secondo quanto riferito dalla titolare di un bar situato nella periferia di Assisi, aveva approfittato del suo momentaneo allontanamento dall’attività per introdursi all’interno e sottrarre circa 600 euro da una borsa che l’esercente aveva lasciato dietro il bancone.

 

La donna era stata allarmata dal titolare di un’attività vicina che le aveva segnalato di aver notato un uomo, con fare sospetto, introdursi all’interno del bar varcando la porta secondaria del locale.

Ritornata nel proprio esercizio, aveva sorpreso il 41enne con in mano il denaro.

 

Alla sua vista, l’uomo aveva cercato di guadagnare l’uscita, ostacolato dalla proprietaria che, ostruendo l’ingresso, aveva provato a impedirne la fuga senza riuscirci.

La signora a quel punto, ha allertato la Sala Operativa del Commissariato di Assisi che, prontamente, ha inviato una volante sul posto.

 

Dopo aver ricostruito la dinamica dell’evento, grazie anche alla minuziosa descrizione fatta – in sede di denuncia – dalla titolare del bar, gli investigatori del Commissariato hanno avviato le attività info investigative attraverso le quali, nel giro di pochi giorni, sono riusciti ad individuare il soggetto, risultato essere un cittadino di origine straniera, classe 1981, con a carico numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

Terminate le attività di rito, il 41enne è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di rapina impropria.

 

 

(4)

Share Button