Perugia, 11 aprile 2022 – Soddisfazione del Panathlon Club Perugia con la presidente Carla Spagnoli per l’intitolazione della piazza principale di Ponte San Giovanni ad Alvaro Chiabolotti, per molti anni socio del club con la presenza costante e costruttiva ad ogni meeting, dove portava la sua esperienza di imprenditore, mecenate e manager sportivo e credibile ambasciatore, tra i suoi atleti, delle finalità etiche del Panathlon e dei valori dello sport inteso come strumento di formazione e valorizzazione della persona.

Il sindaco Andrea Romizi, l’assessore Edi Cicchi, i consiglieri Befani e Ricci per l’amministrazione comunale, Franco Falcinelli per la federazione pugilistica e Gianfranco Rosi, più volte campiona del mondo con i colori della scuderia pugilistica Chiabolotti, hanno ricordato la figura poliedrica di un ponteggiano  venuto dal nulla, che ha fatto la sua fortuna come costruttore in Francia fino ad avere la Legion d’Onore,che, tornato nella sua Ponte San Giovanni, ha creato i palazzi Apollo e il Villaggio Chiabolotti a Pieve di Campo e, con la sua  generosità e disponibilità, ha realizzato gratuitamente numerose opere pubbliche: l’anfiteatro,  la piattaforma e il palco del Parco Bellini, il sottovia ferroviario tra Ponte S.Giovanni e Pieve di Campo, l’ampliamento della chiesa, solo per citare alcuni interventi a favore del suo paese.

Numerosi i cittadini e gli sportivi presenti tra cui la squadra olimpica di pugilato del centro federale di Santa Maria degli Angeli. Commosso l’intervento di Franco Falcinelli, presidente federale, con i ricordi sportivi e personali di Chiabolotti. Parole di circostanza anche dell’assessore Cicchi e dei consiglieri Befati e Ricci con la chiusura del sindaco prima dei ringraziamenti di Giorgio, figlio di Alvaro, presente con gli altri familiari. E poi, in un mare di applausi, la scopertura della targa con il nome di Alvaro Chiabolotti.

(83)

Share Button