Foligno, “Come Amministrazione Comunale ci siamo attivati sin da subito e al massimo di quanto consentito per affrontare la questione relativa alla chiusura degli sportelli bancari sul territorio: già dallo scorso anno avevo ricevuto nel mio ufficio a Palazzo Comunale una delegazione sindacale con l’impegno di portare esigenze e richieste all’attenzione dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani”.

Lo sottolinea in una nota il sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini, ricordando che “a tal proposito è stata dedicata all’argomento una specifica seduta della seconda commissione consigliare conclusa con una mozione che ha visto d’accordo tutte le forze politiche presenti nel chiedere all’amministrazione comunale di farsi portavoce, insieme ai sindaci dei territori più colpiti, del malcontento in merito alle chiusure.

Abbiamo ascoltato e raccolto le preoccupazioni della gente, degli operatori economici, dei sindacati e degli stessi lavoratori, mettendo in atto un serrato pressing politico ma purtroppo non possiamo determinare le scelte di un’azienda privata ed esprimiamo forte preoccupazione e rammarico per la decisione della Banca Popolare dell’Emilia Romagna di Sant’Eraclio di chiudere la filiale che da anni svolge un servizio strategico per tutto il paese ed il territorio circostante”.

 

(25)

Share Button