Approvato in Senato il disegno di legge per l’ottavo centenario della morte di San Francesco. Il contributo per gli anni dal 2022 al 2028

ROMA, 27 aprile 2022 – Sarà istituito un Comitato nazionale per organizzare le celebrazioni dell’ottavo centenario della morte di San Francesco di Assisi a cui sarà attribuito un contributo di 4.510.000 euro per gli anni dal 2022 al 2028. Ne dà notizia Nadia Ginetti, senatrice umbra di Italia Viva e componente dell’Ufficio di presidenza di palazzo Madama, a margine dell’approvazione del ddl, che si è tenuta oggi pomeriggio in Senato.

“Come sindaco – dice Stefania Proietti  – ho seguito in diretta i lavori dell’aula:  ascoltare qui in Senato il dibattito che si è svolto in aula è stato emozionante perché i senatori che si sono soffermati sulla figura del nostro Santo hanno colto la profondità del provvedimento legislativo. Tante volte è stata pronunciata la parola Assisi, tante volte è echeggiato il nome di Francesco e ogni volta abbiamo provato piacere e orgoglio.

Nel cuore della politica nazionale finalmente Assisi e San Francesco sono stati al centro dell’attenzione e questo è un grande orgoglio per chi amministra una città speciale e si è dato da fare concretamente sin dal primo momento di questo iter legislativo.

Un ringraziamento di cuore al ministro della cultura Dario Franceschini che ha accolto, per primo e fattivamente sin da un anno fa, il mio appello per una legge speciale per Assisi sull’ottavo centenario, grazie alla commissione di Palazzo Madama che ha lavorato con grande impegno raccogliendo le nostre istanze e un grazie infine a tutti senatori che hanno approvato il disegno di legge.

Abbiamo una occasione unica: cambiare la storia di Assisi, del nostro Paese e del mondo alla luce della vita e della spiritualità di San Francesco, patrono dei cultori dell’ecologia, patrono d’Italia e di tutti i comuni d’Italia. Il centenario francescano del 2026 ci offre la possibilità di confrontarci con la storia e di lasciare un segno indelebile nella storia. A nome di tutte le cittadine e i cittadini di Assisi posso oggi affermare che siamo qui, e opereremo con ogni nostra energia, con la forza, l’entusiasmo e il coraggio di cui non ci si pente mai!

(7)

Share Button