La giovane studentessa prematuramente scomparsa ad un passo dalla Maturità. La cerimonia organizzata dall’Istituto Paritario Leonardi alla presenza anche dei suoi compagni di classe, dei professori, degli studenti

PERUGIA, 27 aprile 2022 – Una cerimonia per ricordare una studentessa che non c’è più e che è scomparsa ad un passo dalla Maturità. È così che l’Istituto Paritario Leonardi di Perugia ha voluto ricordare Giorgia Panciarola, morta a fine maggio dell’anno scorso, a pochi giorni dagli esami di maturità. Un tragico incidente stradale ha portato via la giovane studentessa, lasciando un vuoto incolmabile in tutta la scuola.

E la scuola ha voluto ricordare la creatività della ragazza, il suo sguardo curioso e attento, la sua capacità di trasmettere emozioni, la sua voglia di raccontare il mondo come lo vedevano i suoi bellissimi occhi.

«Giorgia aveva 19 anni – questo il commento dell’Istituto – e la maturità, intesa come conoscenza di sé e capacità di esprimere la propria visione e la propria opinione, l’aveva raggiunta. Possiamo aggiungere che le sue capacità erano uniche, perché riusciva sempre ad esprimere la sua immensa dolcezza senza mai perdere la sua grande grinta. È per questo che il Diploma le è stato riconosciuto anche se ci ha lasciato prima di affrontare l’esame di Stato».

Per questo motivo, mercoledì 27 aprile, l’Istituto Paritario Leonardi ha deciso di celebrare la maturità di Giorgia consegnando nella sede della scuola a Perugia il Diploma che ha conquistato e meritato ai suoi genitori, alla presenza dei suoi compagni di classe, dei professori, degli studenti di tutta la scuola, delle Istituzioni e del Comitato gli “Amici di Giorgia”.

Ad aprire la cerimonia la direttrice dell’Istituto Leonardi Nicoletta Utzeri che ha ricordato Giorgia e ringraziato il Ministero dell’Istruzione e l’Ufficio Scolastico Regionale per aver riconosciuto il Diploma e fornito una copia originale da consegnare alla famiglia.

È intervenuto il preside dell’Istituto Leonardi Lucio Raspa, che ha spiegato come la scuola si sia impegnata per ottenere questo riconoscimento dovuto per la famiglia di Giorgia. Ed ha annunciato che da questa giornata l’aula di Informatica dell’Istituto è intestata a Giorgia Panciarola. Nell’aula di informatica è stato realizzato un murales, in omaggio alle doti artistiche di Giorgia, ad opera dell’artista Daniele Pulcinelli

(ig @daniele.pulcinelli_art; fb www.facebook.com/daniele.pulcinelli.9).

È intervenuta anche la professoressa di psicologia di Giorgia che le ha parlato a nome del corpo docente: “Oggi ti vogliamo lodare Giorgia. Ti rivolgiamo un plauso e ti ringraziamo per aver percorso un tratto di strada insieme a noi, per averci fatto conoscere le tue insicurezze e i tuoi punti di forza. Giorgia, fortino di ricchezze, ti consegniamo questo meritato diploma con l’inconfutabile certezza che in questo momento tu ci stia rivolgendo un sorriso pieno di affabile orgoglio. Perché anche noi siamo orgogliosi di te. I tuoi docenti”.

A seguire pure gli interventi dei compagni di classe di Giorgia con messaggi pieni di affetto e di meravigliosi ricordi dei momenti passati insieme a scuola.

A prendere la parola anche il sindaco di Magione Giacomo Chiodini, città nella quale Giorgia viveva. Ha ringraziato la scuola per essere riuscita ad ottenere questo riconoscimento, senza mai scoraggiarsi di fronte alle mille difficoltà burocratiche. Ha ricordato l’importanza dell’attività svolta dall’associazione gli “Amici di Giorgia”, a sostegno dei giovani più in difficoltà, a cui Giorgia era vicina.

Dopo la consegna del diploma al papà di Giorgia, Fabio Panciarola, presidente del comitato “Amici di Giorgia”, ha ringraziato la scuola e la grande partecipazione: “Da padre ci si immagina sempre il momento del Diploma del proprio figlio o della propria figlia. Mai avrei immaginato di avere tante persone come oggi a celebrare questo momento. Rabbia e dolore per quello che è accaduto ci sono, ma mi sento fortunato per avere tante persone che mi sono vicine”.

Fabio Panciarola ha invitato tutti a partecipare alla Giorgissima il 15 maggio, corsa podistica e passeggiata in ricordo di Giorgia.

Il comitato gli Amici di Giorgia sta raccogliendo anche fondi in favore del Serafico di Assisi, che accoglie bambini e ragazzi con difficoltà, che scappano dalla guerra in Ucraina. Per donare è possibile fare un versamento sul conto IT7000200838505000106354411 intestato al Comitato “Amici di Giorgia”.

In tanti quindi si sono ritrovati nella sede dell’Istituto Paritario Leonardi per ricordare Giorgia, la studentessa grintosa, dolce, creativa ed encomiabile, per esprimere, insieme alla sua scuola, l’affetto e la vicinanza alla sua famiglia in occasione di questo importante traguardo.

 

 

(33)

Share Button