Corso base di escursionismo (E1- 2021) svoltosi nei mesi di marzo ed aprile

Foligno, 12 maggio 2022 – “Tornare a respirare a pieni polmoni l’aria di montagna e farlo nei modi corretti, nel rispetto dell’ambiente e in sicurezza”. Sono questi gli obiettivi di fondo al centro del Corso base di escursionismo (E1- 2021) che si è svolto nei mesi di marzo ed aprile scorsi e che ha coinvolto ben 17 soci, tra cui 7 donne e 10 uomini, provenienti dalle sezioni di Gubbio (9), Gualdo Tadino (6) e Perugia (2).

Le lezioni teoriche sono state svolte nei locali delle due sezioni, e le uscite teoriche nei rispettivi territori montani. a tutti i partecipanti è stato rilasciato un attestato di partecipazione.

I punti centrali dell’offerta formativa, come spiegano gli organizzatori, mirano a “promuovere e trasmettere i valori etici e le conoscenze di base per effettuare escursioni con un equipaggiamento ed una preparazione consoni all’ambiente di montagna. Cosa portare quindi nello zaino, come vestirsi e come alimentarsi. Come preparare un’escursione a tavolino, analizzando carte topografiche, relazioni e bollettini meteo, per poi apprendere durante le uscite come determinare costantemente la propria posizione orientandosi con mappa, bussola ed altimetro. Importante poi la conoscenza delle caratteristiche floro-faunistiche del territorio, attraverso una esauriente preparazione dei base.

Ma ‘andare in montagna’ – sottolineano – significa anche mettersi in gioco in un ambiente lontano dalla nostra quotidianità, camminare imparando ad osservare ed ascoltare il territorio circostante, esplorare nuovi ambienti, consapevoli dei pericoli oggettivi e informati sul modo per affrontarli, in termini di prevenzione e soccorso”.

Con questa iniziativa di formazione, e nello spirito che anima il Cai, gli organizzatori auspicano “di aver seminato anche il desiderio di immergersi ancora più approfonditamente nelle tematiche proposte, magari frequentando un corso per accompagnatori di escursione che dovrebbe essere organizzato in un prossimo futuro”.

Il corso è stato diretto dall’eugubino Giulio Fiorucci coadiuvato dagli accompagnatori escursionistici Benedetto Baciotti, Rori Formica, Paola Mariotti, Pierdomenico Matarazzi, Marcello Migliarini, Marco Scassellati ed esperti del Sasu (Soccorso Alpino Umbria). Gli istruttori che hanno messo a disposizione le loro competenze sono Patrizia Ceccarelli, Laura Gatti, Pierluigi Gioia, Benedetto Baciotti, Luigino Brunetti,
Mariano Cabras, Mauro Tavone, Cesare Capoccia, Pierdomenico Matarazzi, Marco Scassellati, Marcello Migliarini, Rori Formica e Giulio Fiorucci. /

(14)

Share Button