Centoventi partecipanti dalle Medie del lago e di Corciano. “Scrittura come mezzo per fare scelte coraggiose”

Panicale, 16 maggio 2022 – “Un’oasi nel deserto”. Questo il significato che sta assumendo di anno in anno il premio letterario “Fuori e dentro di me”, rivolto ai giovani studenti del Trasimeno.

Giunto all’undicesima edizione, ha visto quest’anno la partecipazione di 120 ragazzi, delle scuole secondarie di primo grado del lago e di Corciano. Una adesione molto alta, come alta è stata la partecipazione alla cerimonia di assegnazione dei riconoscimenti che si è tenuta venerdì scorso presso il Centro polifunzionale “L’Occhio” di Tavernelle.

Il Concorso è promosso dai Comuni di Panicale e Piegaro (e dai relativi assessorati e uffici cultura), in collaborazione con Sistema Museo, nell’ambito delle attività di valorizzazione della Biblioteca Intercomunale Ulisse. Ed intende incentivare la diffusione dell’arte della scrittura e incoraggiare i giovani autori nella elaborazione di un’opera originale.

I testi ammessi alla selezione sono stati valutati da una apposita commissione di esperti composta da sette membri: due referenti degli Uffici Cultura dei Comuni di Panicale e Piegaro; cinque rappresentanti del mondo culturale, letterario e artistico.

“Dentro di voi non c’è il vuoto – ha dichiarato Cinzia Biani della Biblioteca Ulisse rivolgendosi ai numerosi giovani presenti – ma degli spazi fatti di domande. E nel vostro viaggio verso le risposte, non siete soli, perché tutti noi siamo alla ricerca continua di risposte. Vi auguro di usare la scrittura come mezzo per fare scelte coraggiose e abbattere i terrificanti stereotipi. E di avere occhi e cuore aperti nella ricerca della vostra personale identità”.

I primi tre testi classificati e i testi segnalati verranno pubblicati all’interno di un volume cartaceo, le cui copie saranno distribuite ai vincitori e ai rispettivi Istituti Scolastici.

Il Premio come sempre è sostenuto dalla Fondazione Brunello e Federica Cucinelli.

Tra gli ospiti di eccezione della cerimonia di premiazione il vignettista Mauro Biani e l’attore Riccardo Tordoni che come ogni anno ha letto i testi vincitori.

Di seguito i vincitori del premio:

I premio “Io non piango mai” di Riccardo Mizzoni (I A, Istituto Comprensivo “Pietro Vannucci” di Città della Pieve).

II premio ex aequo “A te che sei lassù” di Alice Fornetti (III AM, Istituto Comprensivo “Benedetto Bonfigli” di Corciano) e “Perchè credo nella magia” di Irene Tavella (II A, Istituto Comprensivo Panicale-Piegaro-Paciano).

III premio ex aequo “L’invidia è un brutto mostro” di Emma Marchesini (II B, Istituto Omnicomprensivo “Giuseppe Mazzini” di Magione) e “Un magico dono” di Nicole Rotella

(I F, Istituto Comprensivo “Benedetto Bonfigli” di Corciano).

Testi segnalati: “La bambina che voleva catturare le stelle” di Aurora Baldoni (II C, Istituto Comprensivo “Pietro Vannucci” di Città della Pieve); “L’Anna” di Leonardo Cosco (III A, Istituto Comprensivo Panicale-Piegaro-Paciano); “La morte” di Elisabetta Maradei (I F, Istituto Comprensivo “Benedetto Bonfigli” di Corciano); “Le parole” di Sara Basiglini (III A, Istituto Comprensivo Panicale-Piegaro-Paciano); “Il “no” che cambiò per sempre la storia” di Samuele Palombi (I B, Istituto Comprensivo “Benedetto Bonfigli” di Corciano); “Meduse” di Bianca Peppicelli (II A, Istituto Comprensivo Panicale-Piegaro-Paciano).

 

(178)

Share Button