Dopo lo stop a causa della pandemia, torna una delle attrazioni simbolo del parco. Anche la ‘Lollo’ era salita a bordo con il figlio nel 1966

Perugia, 18 mag. – Un simbolo di Città della Domenica, il Trenino, è pronto a riprendere il viaggio interrotto due anni fa, a causa della pandemia, e a portare così a spasso i visitatori del parco perugino facendone apprezzare le attrazioni naturali e faunistiche e gli spettacoli di intrattenimento.(Nella foto Gina Lollobrigida con il figlio a Città della Domenica)

Il Trenino ripartirà domenica 22 maggio, portandosi un carico di ottimismo soprattutto se letto alla luce dei dati degli ultimi due fine settimana, che hanno visto raddoppiare il numero di ingressi rispetto al 2019 e fanno ben sperare per la stagione in corso. Il Trenino ne ha fatta di strada dagli anni Sessanta: nata da un’idea di Mario Spagnoli, che fondò il parco nel 1963, la vettura è trainata da una motrice disegnata da Massimo Spagnoli, nipote di Mario. Il motore utilizzato è quello di un mezzo americano risalente alla Seconda guerra mondiale ed è tuttora funzionante.

Trenino, foto storica

“Il Trenino – ha spiegato il direttore del parco Alessandro Guidi – sarà attivo sabato, domenica e nei giorni festivi. È un’attrazione importante per Città della Domenica non solo per la sua storia ma anche perché consente a chi ha qualche difficoltà nel camminare a piedi, di muoversi comodamente senza rinunciare alle bellezze del parco. Per apprezzare a pieno il parco, l’ideale sarebbe percorrerlo a piedi e prendersi tutto il tempo necessario per visitare le numerose attrazioni, tanto più che acquistando il primo biglietto a prezzo intero si può entrare gratis le volte successive, per tutta la stagione”.

E chissà che per l’occasione non arrivi qualche vip, come successe nel 1966 quando una incantevole Gina Lollobrigida fece visita a Città della Domenica con il figlioletto Milko, salendo proprio sullo storico Trenino. La Lollo, comunque, non è l’unico personaggio famoso che ha visitato il parco. Il direttore Guidi ha ricordato infatti che grandi artisti del calibro di Lucio Dalla e Gianni Morandi sono passati di qui, e Città della Domenica si è guadagnata anche una citazione nel libro di Andrea Camilleri ‘I tacchini non ringraziano’.

Con il Trenino, infine, ritorna anche lo spettacolo dell’Assalto la treno, che si va ad aggiungere dunque a tutti gli altri, dalla Falconeria all’Assalto al Fort Apache e Caccia all’oro, passando per le letture itineranti di Michele Volpi, attore e formatore LaaV e Nati per leggere, che girando sulla sua LiberBici incanterà i più piccoli con letture ad alta voce e animazioni teatrali itineranti.

(67)

Share Button