Spoleto, 28 maggio 2022 Spoleto ha ricordato il giornalista Walter Tobagi, con una conferenza nella sala Antonini della Rocca Albornoziana, che ha visto la partecipazione a distanza di Giangiacomo Schiavi, editorialista del Corriere della Sera, per “un’analisi del giornalismo di ieri e di oggi attraverso l’esempio e il metodo di Walter Tobagi” e Mino Lorusso, presidente dell’Ordine dei Giornalisti dell’Umbria, sul tema de “L’eredita’ di un grande giornalista italiano come Walter Tobagi e le prospettive del giornalismo di domani”.

Il presidente Lorusso, di fronte alla platea degli studenti, ha parlato del ruolo del giornalismo, pur in un contesto storico e sociale profondamente mutato, che rende la figura di Walter Tobagi di grande attualità. Anche Schiavi ha testimoniato la grande lezione del “metodo Tobagi” (capire le cose per poterle raccontare al meglio), che ne fanno ancora oggi un modello per i giornalisti.

L’evento ha coinciso con la cerimonia conclusiva della XVII edizione del Corso “Walter Tobagi”, illustrato dalla coordinatrice, la giornalista Antonella Manni, e organizzato dall’Associazione Amici di Spoleto onlus in collaborazione con il Comune di Spoleto, per ricordare la figura del giornalista del Corriere della Sera, nato nella frazione di San Brizio di Spoleto e ucciso a Milano il 28 maggio 1980 da un “commando” di terroristi facenti capo alla Brigata XXVIII marzo.

Per la fine del Corso i ragazzi hanno prodotto due giornali inseriti in un numero speciale di “Notizie da Spoleto”, bollettino dell’Associazione “Amici di Spoleto”, mentre i partecipanti alla seconda annualità hanno realizzato uno Speciale TG Spoleto. Tra gli alunni che hanno partecipato, i riconoscimenti più ambiti sono stati conquistati da due ragazze: il premio intitolato a Walter Tobagi è stato attribuito a Rebecca Angeli (III D Liceo Scientifico Polo Liceale “SANSI, Leonardi, Volta”) per un elaborato ritenuto di particolare interesse, mentre Oriana Temperoni (III A Enogastronomia, Istituto Alberghiero “De Carolis”) è stata premiata per aver redatto l’elaborato più incisivo e originale tra quelli realizzati dai ragazzi del Corso “Tobagi” della prima annualità (giornalismo scritto) con un riconoscimento in ricordo di Dante Ciliani, presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Umbria prematuramente scomparso.

L’iniziativa, organizzata in collaborazione con la Rocca Albornoz – Museo del Ducato di Spoleto e con l’Ordine dei Giornalisti dell’Umbria, dopo il saluto di Paola Mercurelli Salari, direttrice della Rocca Albornoz – Museo del Ducato di Spoleto, di Luigina Renzi, assessore alla formazione del Comune di Spoleto, e di Camillo Corsetti Antonini, vice presidente dell’Associazione Amici di Spoleto e presidente della Fondazione Luigi Antonini, è stata introdotta da Candia Marcucci, presidente dell’Associazione Amici di Spoleto onlus. All’incontro, aperto al pubblico, hanno partecipato anche il presidente della Valle Umbra Servizi, Vincenzo Rossi, la professoressa Emanuela Valentini rappresentante dell’istituto Alberghiero “G. De Carolis” di Spoleto e il dirigente scolastico del polo liceale di Spoleto Mauro Pescetelli.

Essenziali sostenitori del progetto e del corso “Walter Tobagi” sono la Fondazione Carispo e la Fondazione Francesca, Valentina e Luigi Antonini. Come sempre, è attiva una collaborazione con la Curia Arcivescovile della Diocesi di Spoleto-Norcia e grazie alla sede Rai di Perugia i ragazzi coinvolti nell’iniziativa sono stati seguiti nella realizzazione di un TG Spoleto.

La coordinatrice Antonella Manni ha quindi ricordato la genesi del Corso Tobagi e il lavoro effettuato in questi 18 anni, fino a quest’ultima edizione.

 

(11)

Share Button