Perugia, 5 giugno 2022 – Il progetto “Borghi Sicuri”, fortemente voluto dal Questore di Perugia Giuseppe Bellassai, procede senza sosta in tutta la provincia. L’intensificazione delle attività di monitoraggio ha coinvolto oltre al comune di Perugia, anche i Commissariati di Assisi, Città di Castello, Foligno e Spoleto.

 

Anche in ragione delle celebrazioni del 2 giugno e del weekend, la Questura di Perugia attraverso questo progetto ha rafforzato i servizi, incrementando l’impiego di uomini e mezzi: 9 pattuglie tra Questura e Commissariati, 24 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche oltre al personale della Polizia Ferroviaria e della Polizia Locale con oltre 120 uomini operativi sul territorio.

 

Una particolare attenzione è stata rivolta agli esercizi commerciali – 43 quelli controllati – e alle zone di maggiore aggregazione sociale come i parchi urbani dove gli equipaggi dei vari Commissariati, insieme alle aliquote del Reparto Prevenzione Crimine Umbria Marche, hanno effettuato numerosi posti di controllo e azioni di prossimità verso i cittadini che stanno dimostrando soddisfazione ed entusiasmo nel vedere la presenza della Polizia di Stato anche in zone geograficamente più decentrate rispetto ai centri cittadini.

Nella sola giornata di ieri il piano di potenziamento e intervento attuato proprio a Perugia nell’area di Fontivegge ha portato all’identificazione di 120 persone e 60 veicoli.

 

Il progetto “Borghi Sicuri” prevede la rotazione sistematica dei controlli nelle aree territoriali più sensibili e presso i piccoli Comuni, spesso ritenuti come “zone di frontiera”, individuati grazie alla costante analisi criminale della Divisione Anticrimine.

La capillarità e la prossimità del progetto “Borghi Sicuri”, rimarrà azione salda e costante per l’intera estate che si prospetta ricca di attività di svago e sociali nel nostro territorio della provincia dove la Polizia di Stato della Questura di Perugia punta ad un ulteriore abbassamento degli indici di criminalità dalle aree cittadine, dei territori limitrofi e di quelli più periferici della provincia.

 

 

                                 

(5)

Share Button