Al Teatro Talia martedì 14 Giugno ore 17.30

Gualdo Tadino, 7 giugno 2022 – L’amministrazione comunale di Gualdo Tadino ha tenuto sempre in piena considerazione ciò che è avvenuto negli ultimi decenni nei nostri territori: un mutamento profondo che ha visto il declino di una civiltà millenaria quale quella rurale, il progressivo abbandono, per ragioni sociali ed economiche, delle campagne e la natura che ha riconquistato i suoi spazi.

In questi nuovi sistemi ambientali è stata favorita la crescita di popolazioni di ungulati, in particolare della specie dei cinghiali. Note a tutti le problematiche relative ai danni all’agricoltura, alla viabilità, alla biodiversità, così come la presenza di malattie quali P.S.A. ed epatite E.

Ma gli ungulati selvatici sono anche una risorsa; una risorsa naturalistica ed inoltre le carni che ne derivano sono di altissimo valore biologico e quello che si ricerca sono produzioni di qualità e benessere animale.

L’Amministrazione Comunale di Gualdo Tadino ha giocato in anticipo sui tempi, allargando il riconoscimento C.E. del proprio Mattatoio Comunale anche “alla grande selvaggina cacciata” sin dal maggio 2018.

Il Mattatoio di Gualdo Tadino ad oggi è l’unico effettivamente funzionante per tali lavorazioni in Umbria.

(34)

Share Button