I Carabinieri hanno registrato numerosi episodi di cessione di stupefacenti, cocaina in particolare, avvenuti nell’ambito dei comuni di Montefalco, Trevi e Foligno

Foligno, 21 giugno 2022 – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Foligno hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Spoleto su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di due soggetti di nazionalità albanese, presunti responsabili del reato di traffico di sostanze stupefacenti.

I provvedimenti restrittivi rappresentano l’epilogo di una complessa attività d’indagine, avviata nello scorso mese di ottobre, che ha consentito ai militari di accertare numerosi episodi di cessione di stupefacenti, cocaina in particolare, avvenuti nell’ambito dei comuni di Montefalco, Trevi e Foligno.

I servizi di osservazione e pedinamento sul territorio eseguiti dai Carabinieri hanno portato all’individuazione di un complesso rurale, sito nel comune di Montefalco, ritenuto la base logistica ove i due avrebbero occultato, nelle pertinenze dello stabile, lo stupefacente da cedere poi all’ingrosso ad altri connazionali.

L’ipotesi investigativa trovava effettivamente riscontro, portando ad un primo sequestro di oltre 400 grammi di cocaina. Nel corso dell’esecuzione dei provvedimenti cautelari, condotti anche con il supporto di una unità cinofila del Nucleo Carabinieri di Roma, venivano rinvenuti e sequestrati ulteriori 12 panetti del medesimo stupefacente, anch’essi dal peso di 100 grammi ciascuno, per complessivi 1,2 kg, oltre a materiale per il confezionamento. Gli operanti, procedevano anche al sequestro di 14.000 euro in contanti, ritenuti provento dell’illecita attività condotta dagli arrestati.

 

 

(68)

Share Button