Perugia, 29 giugno 2022 – Il personale della Polizia di Stato di Perugia, a seguito di chiamata al numero di emergenza, è intervenuto presso un supermercato in via Trasimeno Ovest per la presenza di un uomo sorpreso da due finanzieri in borghese mentre cercava di allontanarsi dall’attività dopo aver sottratto alcuni prodotti dagli scaffali.

Gli agenti, giunti sul posto, hanno identificato l’uomo – un marocchino classe 1996 – irregolare sul territorio nazionale e sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Sentiti dagli operatori, i finanzieri hanno riferito di aver sentito scattare l’allarme di sicurezza e, dopo essersi guardati intorno, hanno notato il 26enne fuggire da una porta di sicurezza posta nel retro del negozio.

Ipotizzando che si potesse trattare di un furto, i due militari si sono messi all’inseguimento del giovane che, uscito nel cortile, ha tentato di scavalcare una recinzione per far perdere le proprie tracce. Il 26enne è stato però raggiunto dai finanzieri che, con non poche difficoltà – ricevendo anche calci e morsi – l’hanno fermato richiedendo l’intervento della Polizia di Stato.

Sottoposto a controllo dagli agenti, l’uomo è stato trovato in possesso di 9 bottiglie di liquori, occultate all’interno di uno zaino.

Dopo averlo accompagnato in Questura per una compiuta identificazione, il 26enne è stato arrestato per rapina impropria. Su disposizione del P.M. è stato accompagnato dagli agenti presso la Casa Circondariale di Capanne Perugia. La refurtiva, invece, è stata riconsegnata al titolare del negozio che ha ringraziato le forze dell’ordine intervenute per la prontezza e il prezioso aiuto.

 

 

(18)

Share Button