Si chiamava Fasuto Vinti e aveva 57 anni

Perugia, 2 luglio 2022 – Oggi, alle 16.45 circa a Perugia – Ponte San Giovanni presso la sede dell’UMBRA ACQUE un operaio di 57 anni è deceduto schiacciato dal crollo di una parete mentre era alla guida di un camion.

Il mezzo trasportava un escavatore. L’operaio si chiamava Fausto Vinti, ed era un dipendente della società. Sulla dinamica del terribile incidente sonp in corso gli accertamenti dei Carabinieri. L’operaio avrebbe urtato la parete dello stabile  provocandone il distaccamento. Immediato l’intervento edi soccorsi, dei Vigili del Fuoco, dei Carabinieri della Stazione di Ponte san Giovanni e dell’Asl, ma per il poveretto nopn c’era più niente da fare. Indaga la Procura della Repubblica di Perugia che nei prossimi giorni fornirà ulteriori notizie.

In un comunicato Umbra Acque esprime profondo cordoglio di  per la scomparsa dell’ operaio. Il Consiglio di Amministrazione ed i colleghi, profondamente addolorati, lo ricordano con stima per il suo operato e sono vicini con affetto ai suoi cari.

Anche il sindacato si unisce al dolore dei familiari. “Esprimiamo tutto il nostro cordoglio alla famiglia di Fausto, operaio di Umbra Acque, nostro iscritto e soprattutto compagno e amico che oggi ha perso la vita nell’ennesimo incidente mortale sul lavoro”. È quanto affermano in una nota Simone Pampanelli, segretario generale della Cgil di Perugia, Euro Angeli, segretario generale della Filctem Cgil di Perugia, e Nicola Burocchi, rsu e rls di Umbra Acque per la Cgil, accorsi immediatamente sul luogo dell’incidente nel magazzino aziendale di Ponte San Giovanni. L’operaio, in reperibilità, stava recuperando i materiali per un pronto intervento, quando è rimasto schiacciato mentre era alla guida di un mezzo aziendale.

“Siamo atterriti da questa ennesima tragedia, che strappa alla sua famiglia un uomo di 57 anni, stimato da tutti i colleghi e compagni – commentano i rappresentanti sindacali – Un dramma che avviene tra l’altro a pochi giorni da un altro incidente mortale nella nostra provincia. In attesa del lavoro degli inquirenti, insieme alla Rsu ci attiveremo immediatamente con l’azienda per avere un confronto finalizzato a comprendere l’accaduto e a implementare ogni intervento necessario a far sì che episodi come questo non si verifichino mai più”. (Foto d’archivio)

Perugia, 2 luglio 2022

(227)

Share Button