Amoni (Epta Confcommercio): l’economia locale vive anche grazie all’attività di questo ente. Il 28 settembre cena di anteprima e omaggio al Centro selezione e reclutamento dell’Esercito

Foligno, 15 luglio 2022 – “Abbiamo voluto questo evento per sottolineare l’importante ruolo che la caserma Gonzaga svolge per l’intero territorio folignate. Un valore aggiunto, economico e sociale, che Confcommercio riconosce e apprezza profondamente. L’economia locale, in particolar modo alberghi, ricettività extralberghiera, bar e ristoranti, vive anche grazie ai concorsi che la caserma organizza durante l’anno e che convogliano in città centinaia di persone.

Con questa iniziativa vogliamo ringraziare tutti coloro che lavorano e si impegnano all’interno della caserma stessa”. Con queste parole il presidente di Epta Confcommercio Aldo Amoni ha annunciato l’evento di anteprima de I Primi d’Italia 2022: una cena aperta a tutti all’interno della caserma ‘Generale Ferrante Gonzaga del Vodice’, sede del Centro di selezione e reclutamento nazionale dell’Esercito (Csrne). L’iniziativa è stata presentata venerdì 15 luglio all’interno della caserma stessa. Insieme ad Amoni sono intervenuti il sindaco di Foligno Stefano Zuccarini, l’assessore comunale Michela Giuliani e il comandante del Csrne, generale di brigata Vincenzo Spanò, che ha portato il suo saluto ai presenti.

La serata, aperta a tutti su prenotazione (i contatti verranno resi noti nelle prossime settimane), è in programma mercoledì 28 settembre nella grande sala Diaz della caserma, mentre il festival nazionale dei primi piatti prenderà il via il giorno successivo, giovedì 29 settembre, per concludersi domenica 2 ottobre. Durante la cena, a base ovviamente di pastasciutta e durante la quale sono previsti anche momenti di intrattenimento, Amoni ringrazierà e omaggerà del premio I Primi d’Italia tutti i generali che negli ultimi 25 anni si sono succeduti alla guida del Centro di selezione e reclutamento nazionale dell’Esercito.

L’ente si è costituito a Foligno il 1° ottobre 1996 nella caserma Gonzaga, già sede del disciolto 92° reggimento Basilicata. Nella struttura si svolgono tutte le prove di se​lezione, scritta, orale, psico fisica e attitudinale per la quasi totalità dei concorsi per entrare a far parte dell’Esercito Italiano. Tutti coloro che decidono di arruolarsi e coloro che già arruolati desiderano transitare da una categoria all’altra, compiono il primo passo del loro cammino proprio qui. “Ciò rende bene l’idea di quante migliaia di persone transitino per Foligno durante l’anno grazie all’attività del Centro – ha commentato Amoni – e quanto ciò faccia bene all’economia locale”.

“Questo è l’ennesimo omaggio alla caserma – ha commentato il sindaco Zuccarini –. Lo abbiamo fatto lo scorso anno per il venticinquennale e sono molto orgoglioso di poter replicare quest’anno con quest’anteprima de I Primi d’Italia all’interno della caserma. Un elemento mai divisivo né estraneo alla città, ma che ha sempre unito e aperto le porte a Foligno. Inutile ricordare anche l’aspetto economico: l’indotto che genera il centro di selezione nazionale è stato fondamentale, anche moralmente e spiritualmente, nel periodo della pandemia, per mantenere viva la fiammella del commercio e la speranza della ripresa che quest’anno possiamo concretizzare veramente. Sarà un bellissimo evento, faremo il possibile perché riesca nel migliore dei modi, siamo orgogliosi di poter festeggiare la nostra caserma e poter mangiare i nostri Primi d’Italia qui”.

 

(17)

Share Button