Perugia, 01 agosto 2022 – Nell’anno in cui Poste Italiane celebra i suoi 160 anni, i Palazzi di Poste continuano a rappresentare un punto di riferimento sul territorio nazionale e ad essere un simbolo della bellezza architettonica e della storia dell’Italia. Il Palazzo di Perugia, oggi come ieri, è emblema di un’epoca e ricopre un ruolo di indiscutibile testimonianza storica e di maestosa autorevolezza.

In particolare, l’edificio di Palazzo Matteotti, costruito all’inizio del 900, è situato nel cuore del Centro storico di Perugia, all’interno delle mura urbane e in un contesto di particolare pregio. È costituito da un piano seminterrato e 3 piani fuori terra, oltre a due piani ammezzati ed un sottotetto. L’accesso principale serve sia l’Ufficio Postale che il Tribunale e si apre direttamente su piazza Matteotti, mentre i due ingressi secondari, si affacciano su via Mazzini e su via Fani (ingresso esclusivo dell’Ufficio Postale).

I palazzi di Poste Italiane spesso sono opere d’autore, nelle loro più diverse declinazioni artistiche e strutturali hanno rappresentato negli anni la trasformazione che il nostro Paese ha vissuto tra la fine dell’Ottocento e il secondo dopo guerra. Anche dal punto di vista della cultura architettonica hanno contribuito a delineare il contorno di una inedita modernità: soprattutto dagli anni ’30 del Novecento, nel segno dello stile razionalista. Senza dimenticare l’importante ruolo sociale che hanno rappresentato per tutte le generazioni e in ogni epoca.

(9)

Share Button