Perugia, 2 agosto 2022 – Gli agenti della Polizia di Stato di Perugia, a seguito di chiamata al Numero Unico di Emergenza Europeo, sono intervenuti in Viale Manzoni per la presenza di un uomo –un cittadino italiano, classe 1973 – che stava minacciando e insultando una donna.

Gli operatori, giunti sul posto, hanno preso contatti con la richiedente che ha riferito di essere stata aggredita e minacciata dall’uomo che, nel frattempo, si era allontanato.

La vittima ha raccontato che mentre si trovava nel suo studio, era stata attirata da urla provenienti dalla strada. Uscita per vedere cosa stesse accadendo, era stata aggredita verbalmente dal 49enne con insulti, sputi e minacce. La donna, terrorizzata, si era quindi rifugiata all’interno del suo studio ma questo non era bastato a far desistere l’uomo che, con calci, pugni e, persino, con un mattone, aveva tentato di forzare la porta, danneggiandola.

Gli agenti, a quel punto, dopo aver raggiunto l’uomo, l’hanno identificato e sentito in merito ai fatti avvenuti poco prima. Il 49enne, dopo aver negato a più riprese, ha poi ammesso quanto accaduto.

Per questo motivo, i poliziotti lo hanno accompagnato in Questura dove, al termine degli accertamenti di rito, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per i reati di minacce e danneggiamento aggravato. Il mattone utilizzato per danneggiare la porta, invece, è stato sequestrato dagli agenti.

 

 

 

(8)

Share Button