Tempestivo  intervento dei Carabinieri con denuncia di una donna

Spoleto, 4 agosto 2022 – Nel corso della settimana il pronto intervento della Compagnia Carabinieri di Spoleto è intervenuto all’interno di un supermercato della zona, a seguito di richiesta da parte del direttore.

Giunti sul posto i militari prendevano immediati contatti con il responsabile il quale riferiva che poco prima era stato aggredito da una donna con calci e pugni dopo che la stessa, avrebbe superato le casse senza pagare alcuni prodotti asportati all’interno del supermercato, cercando di allontanarsi, nascondendo quanto avrebbe indebitamente asportato senza pagare.

Nel dettaglio la donna dopo aver superato le casse e pagato solo un prodotto dei diversi presi, avrebbe cercato di allontanarsi occultando diverso materiale all’interno della propria borsa (tra cui bottiglie di birra e altri prodotti in vetro).

Il dipendente accortosi di quanto stesse accadendo invitava la signora a verificare se avesse riposto tutto in cassa per il relativo pagamento, ma la stessa quasi con indifferenza si portava verso l’uscita. Allertato il direttore si rivolgeva alla signora, immediatamente riversatasi all’esterno della struttura e nell’effettuare approfondimenti la donna avrebbe risposto all’uomo con calci e pugni, lanciandogli anche una bottiglia di birra che andava in frantumi, senza colpirlo.

Dopo l’intervento della Radiomobile dell’Arma dei Carabinieri il direttore forniva i dettagli della vicenda e al contempo indicava la donna che avrebbe compiuto il gesto e che si trovava in strada poco lontano dall’esercizio commerciale.

I militari provvedevano alla compiuta identificazione e all’accompagnamento della donna presso gli uffici per gli approfondimenti del caso.

I successivi accertamenti e l’esame del sistema di videosorveglianza consentivano il deferimento della signora identificata per l’ipotesi di rapina impropria.

Il messaggio importante di questo evento è di duplice valenza, ossia l’importanza di raccogliere elementi utili per riscontrare e segnalare l’accaduto con rapidità alle forze dell’ordine operanti e dall’altro lato la tempestiva azione delle pattuglie dell’Arma deputate al controllo del territorio e in particolare al pronto intervento rivolto al cittadino.

Le persone sottoposte ad indagini preliminari si presumono innocenti.

(33)

Share Button