Città di Castello, 6 settembre 2022 – Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Città di Castello, a seguito di chiamata al Numero Unico di Emergenza Europeo, sono intervenuti in via Parini, nella frazione di Trestina per un giovane che molestava i clienti di alcuni esercizi pubblici della zona.

Gli operatori, immediatamente giunti sul posto, hanno preso contatti con il titolare di un esercizio commerciale che ha raccontato che un ragazzo – dettosi armato di coltello – poco prima aveva infastidito e molestato i suoi clienti. Il richiedente ha spiegato che il giovane, allertato dalla chiamata alle Forze dell’Ordine, prima del loro arrivo, si era allontanato.

Gli operatori, a quel punto, si sono messi alla ricerca dell’uomo che è stato trovato poco distante, mentre era intento a molestare i clienti di un ristorante vicino.

Fermato dagli agenti e identificato come un cittadino italiano, classe 1989, con numerosi precedenti di polizia per ricettazione, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, il 33enne è risultato gravato dalla misura di sicurezza della libertà vigilata, emessa dall’Ufficio di Sorveglianza di Siena lo scorso ottobre.

Sottoposto a perquisizione, il ragazzo è stato trovato in possesso di un coltello di circa 20 centimetri – occultato sotto gli abiti – e di cui lo stesso non è stato in grado di fornire giustificazione.

Dopo essere stato accompagnato presso gli uffici del Commissariato per le attività di rito, il 33enne è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di porto abusivo di arma, dopodiché, gli agenti lo hanno riaccompagnato presso la propria abitazione, così come prescritto dalla misura di sicurezza a suo carico. Il coltello, invece, è stato sottoposto a sequestro.

 

 

 

(6)

Share Button