Venerdì 23 settembre con l’apertura delle taverne rionali, sabato apertura della 49° Giostrae inaugurazioni delle mostre di pittura

San Gemini, 17 settembre 2022 – Dopo due anni di pandemia torna  a pieno regime la Giostra dell’Arme di San Gemini giunta alla 49esima edizione. Il via venerdì 23 settembre con l’apertura delle taverne rionali e  le prime iniziative che si protrarranno ininterrottamente fino  a domenica 9 ottobre e che culmineranno con la disputa della suggestiva gara tra cavalieri del Rione Piazza e del Rione Rocca per la conquista del Palio della Giostra dell’Arme.

I due rioni si contendono il palio di argento in una avvincente gara equestre considerata dagli storici una delle manifestazioni a carattere rievocativo più importante e difficile d’Italia.

Nella prima giornata di festeggiamenti  si terrà l’eccezionale esibizione del Gruppo degli Sbandieratori di San Gemini che segnerà il via al momento atteso per un anno intero da ogni cittadino. Il giorno successivo, il sabato, sono previste la Cerimonia di apertura della 49° Giostra dell’Arme e le inaugurazioni delle mostre di pittura.

La manifestazione di quest’anno si caratterizza per la molteplicità delle iniziative quotidiane promosse dall’Ente Giostra dell’Arme e dai due Rioni. Spettacoli teatrali e di piazza, menestrelli e giullari, conferenze tematiche, degustazione di piatti medioevali e visite guidate lungo il borgo consentiranno l’immersione in un’atmosfera tipicamente medioevale.

Tra le iniziative che segnaliamo in modo particolare le mostre di Corrado Cagli, di Emilio Fioroni e Claudio Verna, gli spettacoli “BURANIA, O DELLA MERAVIGLIA DEL NULLA” per la regia di Massimo Manini (vedi allegati), “CACCIA ALLE STREGHE” della Compagnia Kronos, le conferenze “Pellegrini nel cuore dell’Umbria: francescani ed evangelizzazione” e “IL BORGO DI SAN GEMINI DAL MEDIOEVO AD OGGI: STORIA  E PROSPETTIVE”.

 

L’epilogo proporrà uno degli eventi più attesi: la Giostra dell’Arme che si disputerà domenica 9 ottobre alle ore 14.30.

Appuntamento al Campo de li Jochi, che finalmente potrà riospitare il consueto tutto esaurito.

(47)

Share Button