Degustazioni no stop nei Villaggi del gusto, chef stellati e tanti eventi dedicati ai buoni sapori

F

oligno, 22 settembre 2022– L’attesa è quasi terminata e la città di Foligno è pronta ad accogliere una delle sue manifestazioni più importanti, I Primi d’Italia, festival nazionale dedicato ai primi piatti, in scena da giovedì 29 settembre a domenica 2 ottobre. Tutto il centro storico della città, vestito a festa, farà da palcoscenico ai numerosi eventi e agli ospiti d’eccezione della kermesse. Dallo chef tre stelle Michelin Mauro Uliassi, all’attrice e modella Eleonora Pieroni, dal giornalista e conduttore Tiberio Timperi al frate influencer padre Enzo Fortunato; passando per le pallavoliste di A1 della Bartoccini-Fortinfissi Perugia fino alla grande attrice italiana Eleonora Giorgi.

Sono solo alcuni dei grandi nomi che calcheranno il palco della 23esima edizione di questa manifestazione unica nel suo genere. Il programma è stato presentato all’Oratorio del crocifisso a Foligno, giovedì 22 settembre, da Aldo Amoni, presidente di Epta Confcommercio Umbria, la società di servizi che da sempre promuove e organizza la manifestazione. Alla conferenza stampa sono intervenuti anche Stefano Zuccarini, sindaco di Foligno con l’assessore comunale al turismo Michela Giuliani, il generale di brigata Vincenzo Spanò, comandante del Centro di selezione e reclutamento nazionale dell’Esercito, e Pietro Bellini, presidente del Gal Valle Umbra e Sibillini.

“Siamo convinti – ha commentato Amoni – che per rilanciare i centri storici bisogna proporre eventi, I primi d’Italia fanno anche questo. In quest’ottica abbiamo realizzato la Card de I Primi d’Italia che dà accesso a sconti in 80 attività commerciali e ha validità, non solo durante il festival ma per tutto l’anno, fino al 31 agosto 2023”. Tornando al programma, ha ricordato Amoni “sono tre i momenti importanti: l’anteprima il 28 settembre nella caserma Gonzaga dove abbiamo organizzato una grande cena in onore dei 25 anni di attività del Centro di selezione, a cui parteciperanno ospiti importanti come il giornalista Tony Capuozzo. Il secondo momento è il G20 della pasta, venerdì 30 settembre, condotto dal giornalista enogastronomico Luciano Pignataro. E il terzo aspetto è il ritorno ai grandi di fasti di questa manifestazione: premiamo importanti ospiti, proponiamo circa 40 appuntamenti tra show cooking e food experience, tre cene stellate e tanto altro”.

Tra le tante iniziative, è stata ricordata quella che vede protagonista i Lions. “A Foligno – ha spiegato Massimiliano Bianchi presidente dei Lions club di Foligno – si concluderà il service 100 piazze contro il diabete in cui cerchiamo di integrare la bellezza del mangiare con la salute”. Come ha ricordato il dottor Mauro Zampolini, direttore sanitario dell’ospedale di Foligno, saranno effettuati screening per il diabete e cardiovascolari. “Il Gal – ha ricordato Bellini – è presente e dà un contributo attraverso la misura 19.3 a I primi d’Italia, la manifestazione di punta che valorizza i piatti regionali e nazionali e coinvolge un’intera città tra le più importanti dell’Umbria.

Non va sottovalutato il fatto che l’evento si svolga alla fine della stagione estiva e prolunghi la presenza turistica in città”. L’assessore Giuliani ha ricordato che l’amministrazione comunale ha messo a disposizione navette gratuite che raggiungeranno il centro storico dai grandi parcheggi della città e ha promosso, nell’ambito dell’iniziativa ‘Foligno da gustare’, visite gratuite in alcuni spazi della città. “I Primi d’Italia – ha commentato il sindaco Zuccarini – ripartono in maniera piena e si riappropriano della città e daranno modo a cittadini e turisti di vivere completamente la bellezza di Foligno. Abbiamo supportato la manifestazione perché siamo convinti della sua importanza, l’evento sarà la piacevole fine di una stagione turistica che ha visto triplicare le presenze in città”.

Tra le tante iniziative, è attesissimo il ritorno dei Villaggi del gusto regionali, ben 11 quest’anno, di cui uno interamente gluten free, in cui si potranno assaggiare tantissime ricette di primi piatti, tipiche delle varie regioni italiane, servite con orario continuato nelle suggestive taverne barocche cittadine del centro storico. Ma prima del via ufficiale della manifestazione, I Primi d’Italia offriranno una grande cena di anteprima, mercoledì 28 settembre alla caserma ‘Generale Ferrante Gonzaga del Vodice’, sede del Centro di selezione e reclutamento nazionale dell’Esercito. Una location d’eccezione per conoscere meglio e omaggiare un’istituzione fondamentale per la città offrendo un riconoscimento ai generali che si sono succeduti in 25 anni. A presentare la serata sarà l’attrice Martina Marotta.

Tra i nomi importanti che sfileranno a Foligno, non potevano ovviamente mancare i grandi professionisti stellati della cucina, a partire proprio dallo chef Mauro Uliassi che si esibirà in una dimostrazione di cucina ‘alla ricerca della perfezione’ (29 settembre). All’auditorium Santa Caterina, altri chef proporranno in degustazione primi piatti abbinati a vini prestigiosi: ci saranno Marco Lagrimino del ristorante L’Acciuga di Perugia (giovedì 29), Errico Recanati del ristorante Andreina di Loreto (venerdì 30 settembre) e Katia Maccari de I Salotti del Patriarca di Querce al Pino, a Chiusi (sabato 1° ottobre). Altri noti personaggi dello spettacolo, dello sport e della cultura saranno presenti per ricevere il premio I Primi d’Italia che verrà consegnato a: Nicoletta Spagnoli, Eleonora Pieroni, Tiziana Trasciatti e Stefano Chiocchini, venerdì 30; Tiberio Timperi, padre Enzo Fortunato e la Bartoccini-Fortinfissi Perugia, sabato 1° ottobre; Eleonora Giorgi e il professor Massimo Martelli, domenica 2.

La 23esima edizione de I Primi d’Italia sarà caratterizzata anche da alcuni special event, come appunto il G20 della pasta, venerdì 30 settembre alle 10 al City Hotel, durante il quale Pignataro coordinerà un incontro per riflettere sullo stato di salute del prodotto simbolo dell’Italia. Nella stessa data, serata De Cecco con spaghettata di mezzanotte, aglio, olio e peperoncino, in piazza Garibaldi. Sabato primo ottobre, alle 22 all’auditorium San Domenico, serata Riso Scotti con spettacolo di cabaret di Dario Cassini e degustazione di risotti. Infine, domenica 2 ottobre alle 13, all’auditorium Santa Caterina, pranzo con i 44Gatti in occasione della festa dei nonni.

Tante le attività per bambini nella sezione I Primi d’Italia junior, mentre gli adulti si potranno iscrivere al laboratorio ‘La pasta della nonna’ per realizzare la pasta fresca, organizzato a palazzo Candiotti in collaborazione con l’Associazione professionale cuochi italiani. E poi ancora mostre e mercati con le migliori creazioni dell’artigianato e dell’agroalimentare italiano, dalla Boutique della Pasta in cui trovare ogni tipo di pastasciutta in piazza Repubblica, all’Atelier del gusto a palazzo Trinci, dalle Bontà mediterranee in piazza Matteotti allo Street food di piazza del Grano, solo per citarne alcuni. E ancora: cooking show sul palco di largo Carducci, con un ricco calendario di musica e intrattenimenti giornalieri gratuiti all’insegna del gusto e del divertimento. Protagonisti saranno anche gli allievi dell’Istituto alberghiero di Spoleto ‘Giancarlo De Carolis’, i quali mostreranno al pubblico ciò che hanno imparato a scuola.

(28)

Share Button