Norcia, 23 settembre 2022  – Oltre 150 persone, in gran parte cittadini e pensionati della Valnerina, hanno partecipato alla manifestazione indetta dalla Lega Spi Cgil della Valnerina per chiedere la ripresa dei servizi sanitari a Norcia e nel territorio.

“In questa realtà – scrive in una nota lo Spi Cgil – manca l’ospedale e il pronto soccorso, cosa che costringe i pazienti minimamente gravi ad essere trasportati in ambulanza a Foligno, o a Perugia o a Terni, con tempi di percorrenza medi di almeno un’ora. Un territorio abbandonato e isolato in contrasto con i principi del rilancio delle zone interne da tutti sbandierati a parole.

Nel corso della manifestazione è stato approvato un documento per il rilancio della sanità pubblica nel territorio e si è decisa l’adesione alla mobilitazione regionale confederale. L’iniziativa ha visto la relazione di Alessandro Vergari, segretario della Lega Spi Cgil della Valnerina, e l’intervento del Comitato per la Rinascita della Valnerina. Erano presenti Spi Cgil Perugia (Mario Bravi), Spi regionale (Ivo Banella) e Camera del Lavoro di Perugia (Angelo Scatena).

 

 

(103)

Share Button