I “Giovedì del Gusto con Slow Food”, giovedì 24 novembre “Tutti negli uliveti… a scoprir le erbe della nonna”, sabato 26 novembre e  la passeggiata alle “Miniere di Buonacquisto” domenica 27 novembre 

Arrone (Tr), 23 novembre 2022Proseguono ad Arrone (Tr), gli appuntamenti di “Amor d’Olio”, evento organizzato dal Comune di Arrone, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni, nato per celebrare le eccellenze gastronomiche del territorio, su tutte l’olio e.v.o., il paesaggio e le emergenze culturali e che rientra nel circuito della manifestazione Frantoi Aperti in Umbria (www.frantoiaperti.net ).

Ad attendere i visitatori già da giovedì 24 novembre, il secondo appuntamento dei “Giovedì del Gusto con Slow Food”, un viaggio gastronomico accompagnato dall’olio e.v.o., organizzato in collaborazione con Slow Food Umbria, presso il Ristorante Rossi di Arrone, inserito nella Guida “Osterie d’Italia”. Una cena a tema olio e.v.o., ingrediente principe di una serie di piatti preparati con prodotti di eccellenza del territorio di Arrone e della Valnerina che delizieranno il palato dei partecipanti alla scoperta di superbi abbinamenti.

Durante il fine settimana poi due gli appuntamenti da non perdere. Sabato 26 novembre si terrà infatti “Tutti negli uliveti… a scoprir le erbe della nonna”, un evento all’insegna della cucina naturale, con una passeggiata nelle olivete, della durata di circa tre ore, con partenza alle ore 9.30 dalla piazza di Arrone, che condurrà i partecipanti alla scoperta del variegato mondo delle erbe spontanee, con possibilità di riconoscimento delle singole specie botaniche, di raccolta e di scoperta di alcune ricette realizzabili con le erbe spontanee. L’escursione, che sarà anche l’occasione per conoscere la storia e i saperi del territorio, si concluderà con l’intervento di Marta Giampiccolo, esperta di erbe e tradizioni locali della Valnerina, responsabile della Fattoria Didattica “Zafferano e dintorni” (per info e prenotazioni cell. 349 5245022).

Le miniere di lignite di Buonacquisto, frazione del comune di Arrone immersa nel mare boscoso dell’Appenino, costituiranno invece la meta della passeggiata prevista domenica 27 novembre, che condurrà i partecipanti ad attraversare, nel percorso di avvicinamento alle miniere, gli evocativi resti dell’insediamento dei minatori, con i piloni della fornace, gli alloggi, l’imbocco della miniera e la massicciata della ferrovia Decauville, un patrimonio ragguardevole di archeologia industriale, testimone di antiche fatiche e di intraprendenza imprenditoriale, oggi inserito nei confini del Parco Minerario dedicato alla memoria di Valentino Paparelli, antropologo, docente di etnomusicologia all’università di Perugia, infaticabile viaggiatore ed alpinista, nato proprio a Buonacquisto.  Al termine della passeggiata, nei vicoli del borgo di Buonacquisto, ci sarà il “Ristoro del Minatore”, una merenda a cura dell’Associazione Culturale Buonacquisto Insieme, a base di piatti della tradizione locale (per info e prenotazioni cell. 335 6468058).
Per maggiori informazioni
www.amordolio.it

 

(11)

Share Button