Città di Castello, 23 novembre 2022 – “L’emergenza legata al fenomeno della violenza sulle donne ci impone di andare oltre la celebrazione, di fare rete e calibrare azioni e istanze che possano poi spiegarsi per 365 l’anno per combattere questo tragico fenomeno. Per questo venerdì 25 Novembre alle ore 17 presso la sala consiliare, il Comune di Città di Castello organizza la seconda giornata di monitoraggio per azioni a contrasto della violenza sulla donna.

Sarà l’occasione per presentare le azioni che il Comune di Città di Castello ha messo in campo proprio sulla base delle indicazioni emerse dal tavolo 2021, ma anche per fare un check della situazione attuale assieme a Istituzioni, forze dell’ordine, Cav, istituti scolastici, associazioni di categorie, sigle sindacali e operatori di settore così da comprendere la portata del fenomeno nel nostro territorio”. E’ quanto dichiarato dall’assessore alle Pari Opportunità, Letizia Guerri, nel presentare il ricco programma di iniziative legate alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulla donna, che venerdi 25 Novembre alle ore 17 presso la sala consiliare, vedranno lo svolgimento del  secondo tavolo tecnico istituzionale di monitoraggio per azioni a contrasto della violenza sulla donna. Fine settimana ricco di eventi collaterali.

Tante le iniziative di sensibilizzazione in programma che prenderanno il via questa sera con la presentazione del libro di Malalai Joda, “Finché avrò voce”, alle 21.00 al Teatro degli Illuminati con un letture accompagnate da interventi musicali. Malalai Joya è considerata una delle principali attiviste nel campo della difesa dei diritti umani e dei diritti delle donne. L’Ingresso è libero, fino ad esaurimento posti. Si può ritirare il tagliando gratuito (sempre fino al limite consentito dalla capienza), dalle ore 19,30 fino ad inizio spettacolo al botteghino del Teatro degli Illuminati. Informazioni al 075-8555901 (orario di apertura). Giovedì 24 novembre 2022 alle ore 17.00 alla Biblioteca Carducci Sala 43, “Dalla parte delle donne”, un incontro per parlare della violenza sulle donne prendendo spunto dal libro “Il fiore finto” di Valeria Piovan.

Con l’autrice saranno presenti, Michela Botteghi, assessore alla Cultura e Simona Possenti, insegnante e poetessa. Le letture saranno intervallate da esibizioni dei ragazzi della Scuola Comunale di Musica “Giacomo Puccini”. Giovedì 24 novembre alle ore 18.30 taglio del nastro della seconda sala “Tiferno” del Nuovo Cinema Castello presso l’Auditorium Sant’Antonio, che sarà seguito dalla proiezione di “Cliffing Iran”. Dalle 20.00 alle 21.00 il cinema rimarrà aperto per la visita e una piccola convivialità e alle 21.00 la giornata si concluderà con Mustang. Le proiezioni ad ingresso libero fino alla capienza di cinquanta posti.

Venerdi 25 Novembre alle ore 15 in piazza Matteotti, Flashmob, “Scrivi la tua parola Contro la Violenza”, “Parole…leggere”, organizato dal Consorzio Castello Danza. Venerdì 25 Novembre alle ore 18.00 nella Pinacoteca comunale di Città di Castello in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, Poliedro Cultura organizza una visita guidata alle figure femminili esposte nelle opere e negli affreschi del museo. La visita sarà allietata dalla voce di Elisa Tiroli e dalle letture di Lucia Zappalorto e Claudia Ripi del Gruppo di Teatro Il castellaccio, ingresso omaggio, Posti limitati, Prenotazione obbligatoria. Sabato 26 Novembre la conclusione delle iniziative alle ore 18:30 quando presso la Cattedrale del Duomo si svolgerà la messa a memoria di tutte le donne vittime di femminicidio promossa dal Club 8.3. “La cultura non può restare a guardare davanti ad una giornata cosi importante, pertanto tramite eventi di letture e condivisione, di musica e danza, di arte e storia, gli eventi culturali, fanno da cornice alla giornata contro la violenza sulle donne”, ha dichiarato l’assessore alla Cultura, Michela Botteghi. “A livello di zona sociale stiamo coordinando un importante lavoro a sostegno delle donne vittime di violenza, affinché possano avere una reale speranza di rinascita e reinserimento, anche all’interno del contesto socio-lavorativo. Il tavolo di lavoro, avviato los corso anno, ci darà modo di monitorare la situazione assieme a tutti gli attori di riferimento”, ha concluso l’assessore alle Politiche Sociali, Benedetta Calagreti.

(4)

Share Button