Informazioni in tempo reale. Entra nel vivo il protocollo d’intesa tra Prefettura di Perugia ed Università. Proietti, “Obiettivo, stilare priorità per rendere le strade più sicure”

Perugia, 21 febbraio 2023 – E’  entrato nel vivo, con la fase operativa, il Protocollo d’intesa siglato tra Prefettura di Perugia ed Università degli Studi di Perugia per monitorare gli incidenti stradali mediante una piattaforma informatica che consente, in tempo reale, di avere informazioni sulla localizzazione dell’incidente, giorno e ora, mezzi coinvolti, infortunati, fondo stradale, condizione meteorologiche, presumibile dinamica dello stesso.

Nella mattinata odierna nella sala consiliare della Provincia si è tenuto un incontro, organizzato dal Prefetto Armando Gradone, al quale hanno preso parte, tra gli altri, il consigliere provinciale delegato alla Viabilità Moreno Landrini, il professor Osvaldo Gervasi dell’Università degli Studi di Perugia oltre a numerosi sindaci e comandanti di polizie locali e la presidente della Provincia Stefania Proietti collegati in videoconferenza.

L’obiettivo è far aderire quante più amministrazioni locali per l’utilizzo di una piattaforma informatica per raccogliere sistematicamente i dati relativi agli incidenti rilevati da forze di Polizia e Polizie locali della Provincia e dei Comuni in modo da poter disporre di uno strumento analitico in grado di fornire ogni informazione utile sui sinistri occorsi in ambito provinciale (ora, luogo, mezzi coinvolti, infortuni, dinamica dell’incidente) e per ridurre al massimo i margini di errore che possono celarsi nella trascrizione manuale.

La piattaforma vuole rendere disponibile a tutte le amministrazioni interessate una comune base di riferimento per la rilevazione dei sinistri e per la conseguente elaborazione statistica dei dati di interesse per l’analisi delle cause dei sinistri, per il miglior indirizzo e coordinamento dell’attività di prevenzione e contrasto svolta dagli organi di polizia.

Il software è fornito da una ditta che ha sede a Milano e soddisfa pienamente tali esigenze. Questa mattina un incaricato ha spiegato nel dettaglio la modalità di funzionamento.

Tale progetto va nella direzione di migliorare i livelli di sicurezza stradale, ridurre il numero di incidenti e i dati raccolti diventano uno strumento utile per le amministrazioni coinvolte, per approntare strategie di prevenzione e contrasto dei sinistri, anche nella fase di programmazione degli interventi sulla viabilità.

“Conoscere l’entità dell’incidentalità sulle strade di nostra competenza – ha detto la presidente Proietti – ci permette di stilare un programma di priorità di interventi a cui destinare le risorse che abbiamo a disposizione per la sicurezza stradale. Per cui è molto importante per noi questa piattaforma che va nella direzione di rendere le strade più sicure”.

Apprezzamento è stato espresso anche dal consigliere Landrini, il  quale ha ribadito il ruolo centrale della Provincia quale soggetto di raccordo con i Comuni e forze di polizia per avviare quanto prima tale percorso.

(6)

Share Button