In prima assoluta una giocosa produzione Amici della Musica di Foligno dedicata ai duecento anni del gioco del rugby. In scena volti noti, Pino Strabioli voce e Fabrizio De Rossi Re musica, su testo di Massimiliano Castellani.

Foligno, 27 ott. 2023 – Appuntamento tutto da scoprire per il cartellone degli Amici della Musica di Foligno. “William’s Game”, in prima assoluta mercoledì 1° novembre, ore 17, all’Auditorium San Domenico, affiderà infatti alla musica un’originalissima e giocosa incursione in un ambito imprevisto: il rugby al traguardo dei duecento anni dalla nascita.

Una felice intuizione che ha spinto l’Associazione folignate a commissionare questa attesa “azione musicale sulla nascita del gioco del rugby” – così recita il sottotitolo – che porterà in scena tra note e parole artisti di chiara fama come il notissimo Pino Strabioli, attore, autore e conduttore televisivo, regista teatrale, per l’occasione narratore, e il celebre compositore Fabrizio De Rossi Re, autore delle musiche e pianista sul palco dell’Auditorium.

Firma d’eccezione anche per il testo, affidato al giornalista e scrittore Massimiliano Castellani, folignate, caporedattore cultura del quotidiano Avvenire con un passato nella redazione sport. A lui il compito di svelarci, con un’avvincente drammaturgia, innanzitutto chi era William, quello del titolo del concerto, per poi portare al pubblico la storia la storia che giusto due secoli fa vide William Webb Ellis – un ragazzo di 17 anni – inventare nella cittadina inglese di Rugby, quasi senza saperlo, il gioco della palla ovale. “Nel calcio si chiamerebbe assist commenta Castellani -, in questo caso è una meta, realizzata su lancio preciso del maestro Marco Scolastra per celebrare i due secoli esatti, 1° novembre 1823, dalla nascita del rugby.”

Così sulle note di De Rosse Re il racconto svelerà il gioco e le sue origini. “La prima storica meta la realizzò il futuro pastore anglicano William Webb Ellis sul campo della Rugby School e questa cosa mi ha sempre affascinato – prosegue Castellani -. Lavorando per il quotidiano della Cei, Avvenire, era inevitabile che dopo essermi occupato già in passato di Webb Ellis prima o poi ci sarei tornato su, specie in occasione dei 200 anni dalla sua “invenzione”, per scrivere qualcosa che andasse oltre la pagina di giornale. Ho già scritto testi teatrali per celebrare dei miti dello sport. Era inevitabile dunque che quest’altra avventura sul rugby, con la straordinaria voce narrante di Pino Strabioli e le geniali “pensate” musicali di Fabrizio De Rossi Re, dovesse partire dalla mia città e con degli amici veri come Gli Amici della Musica di Foligno.

Per info e biglietti www.amicimusicafoligno.it.

(21)

Share Button