Perugia, 10 novembre 2023 – Il personale della Polizia di Stato di Perugia ha dato attuazione ad un ordine di carcerazione emesso dall’ Ufficio Esecuzioni Penali della Procura di Imperia, nei confronti di un uomo di 40 anni, condannato in stato di libertà alla pena di 1 anni e 6 mesi di reclusione, oltre alla pena dell’arresto per 6 mesi per il reato di porto abusivo di armi, possesso e fabbricazione di documenti di identificazione e contraffazione di pubblici sigilli.

Inizialmente la Procura, in ossequio alla normativa che disciplina l’esecuzione della pena, aveva sospeso l’esecuzione della carcerazione, atteso che si trattava di condanna alla pena della reclusione per un periodo di tempo inferiore ai quattro anni e per reati “non ostativi” (sono reati ostativi quelli per i quali è precluso l’accesso alle misure alternative alla detenzione e per i quali dunque va subito emesso l’ordine di carcerazione).

Successivamente, a seguito del rigetto dell’istanza per la concessione di misure alternative alla detenzione, il 30 ottobre scorso, è stato emesso un ordine di carcerazione del condannato medesimo.

Gli operatori dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno dunque rintracciato il condannato nei pressi della Stazione di Fontivegge, durante gli ordinari servizi di controllo del territorio e, dopo averlo accompagnato in Questura per le attività di rito, lo hanno condotto presso la casa Circondariale di Perugia – Capanne dove dovrà scontare la pena di 1 anni e 6 mesi di reclusione, oltre alla pena dell’arresto per 6 mesi per il reato di porto abusivo di armi, possesso e fabbricazione di documenti di identificazione e contraffazione di pubblici sigilli.

 

 

(5)

Share Button