Domani, sabato 18 e domenica 19 novembre, degustazioni, momenti di approfondimento, bike tour e passeggiate

Preci, 16 nov. 2023 – Organizzata dall’Amministrazione comunale di Preci e finanziata con risorse regionali FSC ‘Piano di Sviluppo e coesione Umbriaperta’, si svolgerà a Preci la manifestazione ‘Preci tra bike e sapori’, volta a creare un prodotto turistico per designare il territorio in una nuova chiave focalizzata sull’integrazione tra cibo, ambiente e sport, alla riscoperta delle tradizioni culinarie, con particolare riferimento e importanza ai prodotti della nostra terra.

Se oggi Preci offre un bagaglio di eccellenze gastronomiche tipiche, genuine ed importanti quali la norcineria, il tartufo, i formaggi, la produzione di lenticchia e cereali, carni, trota Fario del fiume Campiano che con le sue acque incontaminate riesce ad alimentare un numero importanti di allevamenti ittici, ciò è dovuto alle generazioni passate che hanno fatto sì che quella ‘povertà’, nel tempo, si sia trasformata oggi in ricchezza del buon vivere e del buon mangiare.

Saranno due giorni, sabato 18 e domenica 19 novembre, volti a valorizzare le potenzialità di questo territorio, cibo e ambiente, con particolare riferimento alla vocazione di Preci come ‘terra del prosciutto’ e sport.

Il prosciutto vanta a Preci una tradizione millenaria che nasce, forse, sin dalla scuola chirurgica che si distingueva per essere una scuola empirica, fondata sulla pratica di anatomia e basata sulla dissezione dei maiali. Questa manifestazione rappresenta pertanto un nuovo approccio al territorio per riscoprire la sua peculiarità, tra borghi, sentieri da percorrere, cibo e sapori. Un perfetto equilibrio di armonia che i preciani si sono sempre impegnati a mantenere, oggi più che mai.

“Ad oggi abbiamo cinque prosciuttifici nel Comune – ha aggiunto il primo cittadino Massimo Messi –, due a Preci e tre dislocati nelle frazioni di Montaglioni, Abeto e Todiano”. “A Preci – ha raccontato Jacopo Pallottini, responsabile del prosciuttificio Salpi – il prosciutto è cultura e storia. La presenza di boschi e querce in particolare, hanno spinto le popolazioni fin dai tempi degli Antichi Romani all’allevamento allo stato brado di maiali, che qui potevano nutrirsi autonomamente”.

Parliamo di arte, natura, gusto e sapori; un terreno di incontri e di ricchezze che meritano di essere valorizzate. La parola chiave è ‘benessere’ intesa come qualità della vita. Nello specifico la serata di sabato 18 novembre, alle 19.30, sarà caratterizzata da momenti di riflessione sull’importanza dell’abbinamento ‘sport e cibo’ attraverso la condivisione di gusti, profumi e riscoperta delle tradizioni culinarie con particolare riferimento al prosciutto. Sarà presente, per illustrarne le proprietà, l’agronomo Andrea Catalini, del Parco tecnologico agroalimentare dell’Umbria 3A.

Domenica, poi, in programma ‘Percorsi in mountain bike’, organizzati dal tour operator Bike Division, con la presenza di Andrea Tonti, uno dei più rinomati ciclisti degli anni 2000, e Marco Scarponi, fratello di Michele, ciclista scomparso nel 2017.

Il ritrovo è alle 9.30 in zona Caritas; per partecipare al tour è necessario prenotarsi almeno due giorni prima telefonando al numero 349.55.31.630. È previsto anche un percorso alternativo a piedi, tra i vicoli del Castello di Preci, con l’archeologa Letizia Sclavi. Alle 12.30, poi, tutti in zona Caritas per la degustazione di prodotti locali a cura dei fratelli Alesi, norcini da generazioni, accompagnati dalla musica del Duo Acefalo, organetto e chitarra di Osimo.

(28)

Share Button