Perugia, 23 nov. 2023 – È stata presentata oggi, giovedì 23 novembre, al Salone d’Onore di Palazzo Donini, l’Accademia Pratica d’Innovazione della Regione Umbria, una nuova iniziativa promossa dall’Assessore regionale allo Sviluppo Economico, Michele Fioroni, con la collaborazione di Sviluppumbria.

L’Accademia rientra tra le attività realizzate dalla Regione per rafforzare la cultura imprenditoriale e facilitare le imprese nell’implementare i propri processi di innovazione. Un percorso molto differente da quello di un’accademia “tradizionale” che mette al centro una serie di laboratori di pratica in cui le imprese, accompagnate da consulenti e esperti selezionati, avranno l’opportunità di applicare ai loro progetti le strategie apprese.

L’assessore Michele Fioroni che, insieme all’Amministratore Unico di Sviluppumbria Michela Sciurpa, ha presentato il progetto, ha sottolineato quanto “l’Accademia è il frutto della certezza che l’innovazione non nasce per caso.

Per anni come Regione non abbiamo coltivato l’innovazione, pensando che bastasse finanziare i progetti di ricerca di qualche impresa per essere innovativi. Ora il paradigma è cambiato. Sappiamo che per essere competitivi dobbiamo innescare una cultura del cambiamento, della trasformazione, dell’innovazione continua, e arrivare a tutti, dagli studenti delle scuole alle imprese che operano nei settori più tradizionali della nostra economia”.

L’assessore ha inoltre aggiunto che “speriamo che le realtà del territorio comprendano e utilizzino a pieno questa opportunità. L’Accademia sarà una guida alla valorizzazione di idee. L’innovazione non si improvvisa, segue metodi e strategie ben definite e l’Accademia permetterà di apprenderli. Perché se si vuole creare valore, qualsiasi idea, anche la più brillante, deve essere trasformata in pratica, e le imprese che parteciperanno all’Accademia impareranno come fare”.

Nello specifico, l’Accademia partirà a gennaio per poi finire a giugno 2024. Saranno attivati due percorsi, uno dedicato alle startup innovative e uno alle PMI di ciascun settore. I beneficiari avranno a disposizione una serie di strumenti differenti: faranno un assessment iniziale per misurare la loro prontezza all’innovazione; avranno a disposizione una piattaforma virtuale con video e tool didattici per apprendere le competenze necessarie; realizzeranno laboratori in presenza e, guidati da esperti, potranno mettere in pratica le nozioni acquisite insieme agli esperti; usufruiranno di ulteriori ore di consulenza post-laboratori e di un canale whatsapp dedicato per confronti e approfondire determinati argomenti.

In questo percorso, Sviluppumbria, insieme agli esperti di innovazione che cureranno le varie attività, svolgerà un’attività di accompagnamento continua, confermando il suo ruolo di facilitatore dei processi d’innovazione e riferimento per le imprese.

Al riguardo, l’Amministratore Unico Michela Sciurpa ha sottolineato che: “l’Accademia rientra tra le nuove iniziative del programma di Scoperta Imprenditoriale, promosso dalla Regione Umbria ed attuato da Sviluppumbria proseguendo nel percorso avviato con i programmi Innetwork e SMARTup.

L’obiettivo è quello di stimolare l’innovazione e la creazione di nuove imprese, fornendo un ambiente favorevole per lo sviluppo di idee imprenditoriali innovative. Attraverso attività di comunicazione mirata, workshop, laboratori pratici di innovazione, mentoring e risorse dedicate, il programma mira a coltivare il talento locale, accelerando le iniziative imprenditoriali, gli spin off accademici e i progetti di sviluppo delle PMI umbre.

Questi momenti di apprendimento e pratica collettiva – ha concluso Michela Sciurpa- creeranno un terreno fertile per una rete di connessioni e risorse, fondamentali per il successo imprenditoriale a lungo termine”.

Oltre alla presentazione dell’Accademia, durante l’evento è stata lanciata un’altra interessante attività collegata: la challenge GeneraZione di Futuro, dedicata agli studenti delle scuole di secondo grado della regione. L’iniziativa vedrà i ragazzi del III e IV anno sfidarsi nello sviluppo di idee innovative, simulando il funzionamento di una startup e promuovendo nuovi prodotti e servizi con un focus particolare sulle tecnologie 4.0 e le green technology.

In questo percorso gli studenti avranno a disposizione un ricco programma di tutoraggio, godendo del libero accesso al portale dell’Accademia dell’Innovazione e della possibilità di essere accompagnati dagli esperti di Sviluppumbria e GSA per la definizione del proprio modello di business nonché della propria strategia di comunicazione. Inoltre, grazie alla partnership con JA Italia, organizzazione leader nell’educazione all’imprenditorialità nelle scuole, potranno prepararsi per concorre alla partecipazione dei Campionati dell’Imprenditorialità, un’iniziativa del Miur dedicata alle scuole di tutta Italia.

Per partecipare all’Accademia Pratica dell’Innovazione, le imprese potranno presentare domanda fino al 18 dicembre 2023, mentre per quanto riguarda la Challenge, le scuole potranno manifestare il proprio interesse entro il 30 gennaio 2024. Tutte le informazioni su entrambe le iniziative sono pubblicate nel sito di Sviluppumbria.

(7)

Share Button