Sostenuto da Fondazione Perugia, coinvolge anche Arpa Umbria e Istituto comprensivo per ciechi di Assisi

Perugia, 28 nov. 2023 – Sensibilizzare alla conoscenza della fauna selvatica urbanizzata e favorire l’acquisizione di idonei codici comportamentali, anche attraverso infografiche, produzioni editoriali e multimediali, per vedenti e non vedenti, la cui realizzazione vede il coinvolgimento diretto degli studenti.

Questo l’obiettivo del progetto ‘Fauna selvatica in città: conoscerla per rispettarla’, a cui partecipano gli studenti dell’Istituto tecnico tecnologico statale ‘Alessandro Volta’ di Perugia, presentato lunedì 27 novembre durante una conferenza organizzata da Arpa Umbria, ente coordinatore del progetto, nella sua sede a Perugia.

Il progetto, sostenuto dalla Fondazione Perugia, vede dunque coinvolti gli studenti delle classi IV del corso Grafica e comunicazione, compresa la sezione con flessibilità sportiva, e del corso di Informatica dell’istituto di Piscille, insieme agli alunni dell’Istituto Comprensivo dei Ciechi e pluriminorati di Assisi.

Gli studenti svilupperanno infografiche che verranno installate nelle aree verdi e blu individuate dalle Amministrazioni comunali (Pian di Massiano, Ponte Valleceppi, Ponte Felcino, Percorso Fluviale Tevere, Petrignano, San Vetturino, Bosco FAI, Parco del Pincio e Rocca Minore di Assisi); libri in scrittura Braille e in lineare nero; prodotti multimediali (app, video spot, cortometraggi) realizzati dai ragazzi per i ragazzi e condivisi sui canali social dei partner; libri tattili-opere d’arte tridimensionali realizzati anche con materiali resistenti agli agenti atmosferici fruibili dai non vedenti.

L’incontro è stato aperto dai saluti di Luigi Proietti, direttore generale di Arpa Umbria, Giuseppe Abbritti, componente del Consiglio di amministrazione della Fondazione Perugia, Fabiana Cruciani, dirigente scolastica dell’Itts Volta, e Grazia Maria Cecconi, dirigente scolastica dell’Ic per ciechi di Assisi, e di una rappresentanza del reparto Carabinieri Biodiversità di Assisi.

A presentare i contenuti e le modalità di avvio del progetto è stata la coordinatrice Rosalba Padula, biologa di Arpa Umbria. Molti gli interventi sul significato della tutela della biodiversità, sulla fauna selvatica, vista con l’occhio del medico-veterinario riguardo agli aspetti sanitari ed etologici, e sulle regole per una giusta convivenza con gli animali domestici, sinantropici e selvatici in città. Sono intervenute le scuole protagoniste del progetto, con la partecipazione di Sualzo (Antonio Vincenti), fumettista che ha tenuto un corso di fumetto all’Istituto Volta di Perugia, spiegando l’utilizzo del linguaggio sequenziale e delle tecniche grafiche per raccontare.

Lucia Vermigli, insegnante responsabile del progetto per l’Itts Volta di Perugia, ha descritto come la scuola si apra a nuovi linguaggi, Veronica Serena Carollo, insegnante responsabile del progetto per l’Ic per ciechi di Assisi, ha testimoniato l’importanza dell’esserci, Martina Del Forno, studentessa dell’Istituto perugino, ha raccontato difficoltà, facilitazioni e opportunità di partecipare ai progetti scolastici, Giulio Beretta, insegnante ipovedente dell’istituto Volta di Perugia, ha riportato la sua esperienza parlando di ‘Crescita: un progetto aperto a tutti’.

È stato un momento di incontro tra tutti gli attori che, con grande entusiasmo, hanno accettato di aderire alla realizzazione dei numerosi e impegnativi obiettivi formativi, di comunicazione e produzione, del progetto.  Occasione di confronto attivo e partecipativo tra esperti tecnico-scientifici, amministratori dei Comuni interessati e nuove generazioni. L’importanza di conoscere e rispettare gli animali selvatici che nelle nostre città hanno trovato rifugio e ospitalità, promuovere la tutela della biodiversità, individuare adeguati codici comportamentali ed educare all’inclusione e a una consapevole cittadinanza attiva, sono stati i temi di discussione.

 

 

(17)

Share Button