CGILFP – CISLFP –UILPA: quali prospettive ?

Perugia 15 febbraio 2024 – CGILFP (Federica Rocchi), CISLFP (Antonio Ragni) e UILPA (Virgilio Tisba)  hanno più volte evidenziato che la situazione degli Uffici umbri rimane fortemente critica, nonostante le poche unità, su un interpello per 20, mandate per arginare una situazione emergenziale.

“Ci rendiamo conto -scrivono in una nota congiunta-  come sindacati che è in corso il processo di riorganizzazione e che si sta procedendo all’individuazione delle nuove strutture che si articoleranno sul territorio.

Tuttavia, occorre evidenziare, che tutto rischia di rimanere un bel disegno sulla carta perché, ci domandiamo, come potranno funzionare senza il personale minimo garantito?

Viste poi le criticità funzionali che vengono a manifestarsi per la mancanza di personale ci domandiamo se sia veramente opportuno procedere alla diminuzione die dirigenti o se, invece, andrebbero aumentati di numero, proprio per tutelare la rappresentatività istituzionale che ADM ha sempre ricoperto su tutto il territorio nazionale.

Occorre decidere un intervento straordinario forte, anche con soluzioni innovative come, ad esempio, far arrivare in Umbria le persone che hanno partecipato agli ultimi concorsi e che non hanno potuto partecipare all’interpello essendo ancora nel periodo di prova.

Per questo, CGILFP  – CISL –  UILPA  rinnovano all’Amministrazione delle Dogane e dei Monopoli , con grande forza, la richiesta di personale da assegnare alla regione Umbria al fine di evitare situazioni che potrebbero poi nuocere agli utenti per le criticità che si verrebbero a verificare”.

(114)

Share Button