Todi, 18 maggio 2024 – I Carabinieri della Compagnia di Todi, intorno alle ore 13:00 odierne, sono intervenuti a Collazzone poiché era stato segnalato loro la presenza di un uomo che minacciava il suicidio.

Giunti presso la sua abitazione, trovavano un 69enne del luogo nel balcone posto al primo piano di una palazzina su di una scala, con il capo all’interno di un cappio che scendeva dal balcone superiore ed un piede sulla balaustra.

Veniva immediatamente avviato un dialogo con l’uomo, al fine di apprendere le motivazioni del comportamento e farlo desistere dall’intento. Questi, ristretto agli arresti domiciliari per reati di stalking e contro la pubblica amministrazione, riconduceva la propria condotta alle sue vicende giudiziarie.

Dopo circa due ore, il comandante della Compagnia di Todi, Cap. De Liso, riusciva ad accedere all’interno dell’abitazione nella quale l’uomo si era barricato chiudendo porte e finestre al fine di impedire una eventuale irruzione.

L’Ufficiale, supportato nella trattativa dal Negoziatore del Reparto Operativo dei Carabinieri di Perugia intanto giunto sul posto, riusciva dopo oltre due ore di serrato confronto a far finalmente uscire il 69enne dall’appartamento.

Si concludeva così poco dopo le 17 la complessa vicenda con il trasporto dell’uomo presso l’ospedale di Perugia per accertamenti. Al vaglio della Procura di Spoleto la sua condotta.

 

(33)

Share Button