Città di Castello, 1 luglio 2024 – Nei giorni scorsi a Città di Castello una giovane donna, in preda a crisi depressive, aveva deciso di farla finita gettandosi dal ponte del fiume Tevere. Aveva già scavalcato il muretto per lanciarsi nel vuoto quando è stata notata da alcuni passanti che hanno dato subito l’allarme al Numero Unico di Emergenza – NUE – 112.

Sul posto sono accorsi i Vigili del Fuoco, l’ambulanza e una pattuglia della Stazione Carabinieri di Trestina i cui militari hanno da subito cercato di parlare con la donna, instaurando con lei, in maniera empatica, un discorso che la facesse desistere dall’insano gesto.

In effetti, maturata la necessaria fiducia e partecipazione emotiva, la stessa ha lasciato avvicinare i Carabinieri quel tanto che è bastato ai militari per afferrarla e trarla in salvo.

La giovane è stata quindi affidata alle cure dei sanitari e ai successivi interventi di supporto psicologico.

 

(32)

Share Button