A seguito di un litigio si è reso responsabile, nel territorio tedesco, del reato di tentate lesioni personali pericolose

Perugia, 1° luglio 2024 – Il personale della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri ha proceduto all’arresto di un cittadino straniero di origini albanesi, classe 1997, gravato da un Mandato di Arresto Europeo emesso in Germania lo scorso gennaio, in quanto resosi responsabile, nel territorio tedesco, del reato di tentate lesioni personali pericolose.

Nello specifico, l’uomo, a seguito di un litigio in una festa paesana, aveva tentato di colpire un avventore con un grosso boccale. Solo grazie ai riflessi della vittima il tentativo non andava a buon fine.

All’esito degli approfondimenti investigativi svolti il 27enne è stato rintracciato dai militari dell’Arma dei Carabinieri che, recatisi presso la sua abitazione per dare esecuzione al mandato, non lo hanno trovato in casa.

È stato poi lo stesso cittadino albanese che, venuto a conoscenza di essere cercato delle Forze dell’Ordine, si è presentato in Questura di Perugia per chiedere informazioni in merito.

A quel punto, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno effettuato gli approfondimenti del caso constatando che sul 27enne gravava un mandato di arresto europeo.

Terminate le formalità di rito, il soggetto è stato tratto in arresto dagli agenti della Polizia di Stato di Perugia congiuntamente con il personale dell’Arma dei Carabinieri e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, accompagnato presso la Casa Circondariale di Perugia – Capanne.

 

 

 

(9)

Share Button