Spoleto, 18 ott. 2023  -Positivo l’incontro con i titolari delle strutture ricettive per le modifiche da apportare al regolamento dell’imposta di soggiorno.

Il confronto di lunedì scorso, convocato dall’assessore Giovanni Angelini Paroli con l’obiettivo di tenere insieme le esigenze amministrative del Comune con quelle di gestione degli operatori del settore, ha permesso di individuare alcune modifiche condivise che, nella giornata di ieri, martedì 17 ottobre, sono poi passate al vaglio della Commissione normativa.

La prima riguarda la periodicità delle comunicazioni relative alle presenze, che gli operatori faranno al Comune ogni mese, rispetto ai versamenti dell’imposta di soggiorno che invece verranno mantenuti con cadenza trimestrale.

Per quanto riguarda il pagamento dell’imposta nei primi quattro giorni consecutivi di soggiorno, è stata accolta la richiesta degli albergatori di poter derogare in caso di convenzioni con aziende e strutture private, in quei casi in cui c’è una presenza costante in città, soprattutto per motivi di lavoro, anche se inferiore ai quattro giorni.

Un altro punto di mediazione è stato trovato relativamente all’uso della piattaforma gestionale Staytour, acquistata dal Comune di Spoleto con i proventi della tassa di soggiorno e messa a disposizione gratuitamente degli operatori per la comunicazione delle presenza. Resta, da parte dell’Ente, la raccomandazione all’uso di unico gestionale, ma con la possibilità di effettuare le stesse comunicazioni anche tramite PEC.

A riguardo il Comune di Spoleto si è impegnato ad effettuare un controllo con la società Total Consulting System, che fornisce la piattaforma Staytour, per verificarne le possibili integrazioni con quelle già in uso alle strutture ricettive.

Le modifiche ipotizzate riguardavano principalmente l’esigenza del Comune di avere mensilmente un quadro chiaro degli importi relativi all’imposta di soggiorno – ha spiegato l’assessore Giovanni Angelini Paroli, che ha partecipato all’incontro insieme al sindaco Andrea Sisti ed ai dirigenti Patrizia Tedeschi e Sandro Frontalini – Questa necessità viene soddisfatta dalla comunicazione mensile delle presenze, aspetto che ci permette di non variare la cadenza trimestrale dei versamenti.

Il fatto che la Commissione abbia potuto vagliare il documento dopo l’incontro avuto con gli operatori del settore, dimostra la correttezza del percorso di condivisione e partecipazione intrapreso che, va ribadito, avrà il suo punto di arrivo con la discussione e la votazione delle modifiche da parte del Consiglio comunale”.

 

 

(7)

Share Button